Condividi su facebook
Condividi su twitter
L’imprenditore è morto ieri a 85 anni a Milano; era stato anche presidente della Ternana Calcio dal 1998 al 2004
agarini

Luigi Agarini è morto ieri a Milano a 85 anni. L’imprenditore milanese ha lasciato un’impronta indelebile nella città di Terni, essendo stato a capo del gruppo industriale che nel 1994 rilevò l’Acciai Speciali Terni fino all’avvento di Tyssen Krupp nel 2000.

Agarini era profondamente legato alla città di Terni, essendo stato anche presidente della Ternana Calcio dal 1998 al 2004, quando la squadra fece pensare addirittura ad una promozione in serie A, che sfumò a causa di un brutto girone di ritorno. 

Profondo cordoglio è stato espresso dalla Presidenza regionale e dall’intera Giunta per sua la scomparsa: “Agarini è stato per molti decenni una figura di riferimento per la vita economica e sportiva della città di Terni e dell’Umbria tutta. Un imprenditore illuminato, dai molteplici interessi. Il suo impegno in campo economico e sportivo, anche come presidente della Ternana Calcio, è stato oggetto di meritati riconoscimenti tra cui quello di Cavaliere del Lavoro e di Cittadino Onorario di Terni. Con la sua scomparsa se ne va una figura che ha dato lustro all’Umbria”.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter