Condividi su facebook
Condividi su twitter
Progetto per gli studenti dell’istituto di istruzione marscianese che si è distinto nel passato anno scolastico con il gruppo di lavoro per il "Case Study"
iopensopositivo

Gli studenti del Salvatorelli Moneta di Marsciano continuano a formarsi sull’economia e sulla finanza con il progetto “IoPensoPositivo” organizzato dal Ministero dello Sviluppo Economico, da Unioncamere e dal Comitato per la Programmazione e il Coordinamento delle attività di educazione finanziaria.

Durante lo scorso anno scolastico il progetto ha offerto agli studenti un percorso formativo fruibile interamente online e in autonomia con l’obiettivo di aumentare ed approfondire le conoscenze finanziarie di base, in modo da acquisire  una corretta percezione delle proprie risorse economiche e una consapevolezza degli strumenti finanziari utili per una gestione ottimale delle stesse.

Nel corso dei dieci moduli formativi gli studenti hanno avuto a disposizione materiale informativo specializzato, hanno partecipato a gare online e live show, ottenendo premi e gadget di varia natura. Al termine dello scorso anno scolastico è stata data la possibilità, a chi aveva completato il percorso con il conseguimento dell’attestato di “Advanced level”, di proseguire e formare un gruppo di lavoro per il “Case Study“, al fine di ideare e progettare una iniziativa imprenditoriale in uno dei seguenti settori: “innovazione tecnologica”, “green economy”, “integrazione sociale”.

Il gruppo di studenti del Salvatorelli-Moneta, composto da: Francesco Volpi (5°anno Liceo Scientifico), Agnese Bacchi  e Gaia Roscini o Rossini (4° anno Professionale Servizi Commerciali), Yassmine Hammal  e Asma Fathi  (5° anno Professionale Servizi Commerciali), ha scelto il settore dell’innovazione tecnologica e, con un po’ di ambizione, si è attribuito il nome di “Tevere Valley“.

I cinque studenti, dopo aver ideato una interessante iniziativa imprenditoriale, hanno messo insieme competenze diverse e hanno lavorato anche dopo la fine dell’anno scolastico. Dopo un accurato “brain storming”, hanno redatto il piano d’impresa, l’analisi swot, l’analisi del mercato di riferimento, i preventivi di impianto e il budget economico, seguendo un percorso strutturato dagli organizzatori del progetto. L’idea sviluppata ha a che fare con alcune esigenze reali avvertite dai componenti del gruppo e con la relativa possibilità di risolverle organizzando servizi dedicati in internet. 

Il “Case Study” presentato è stato selezionato dalla giuria di esperti ed è stato proclamato come miglior progetto fra quelli presentati da tutte le scuole a livello nazionale. Gli studenti hanno ricevuto una gift card da 50,00 euro ciascuno e… chissà che non riescano a realizzare concretamente la loro idea d’impresa.
Le docenti che hanno supportato gli studenti durante il percorso sono le prof.sse Nadia Scalora e Roberta Torricelli dell’istituto Professionale e la prof. ssa Francesca Valentini del Liceo Scientifico.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter