Condividi su facebook
Condividi su twitter
Un viaggio alla scoperta del riciclo dei rifiuti per l’anno scolastico 2021/2022 promosso da SIA e dai Comuni del territorio
Rifiutour_progetto didattico_SIA

Che fine fanno i rifiuti che gettiamo? Il progetto di educazione ambientale pensato quest’anno da Sia e dai Comuni di Cannara, Collazzone, Deruta, Fratta Todina, Marsciano, Massa Martana, Monte Castello di Vibio e San Venanzo vuole rispondere proprio a questa domanda e lo fa aprendo le porte degli impianti di smaltimento dei rifiuti.

“RIFIUTOUR”, questo il nome del progetto ideato da Gsa srl del gruppo Gesenu, è stato presentato nel pomeriggio del 6 dicembre durante un incontro online alla presenza del presidente di SIA, Francesco Montanaro, degli amministratori dei Comuni e di dirigenti e docenti delle scuole del territorio.  È stato pensato come un vero e proprio viaggio alla scoperta del riciclo che accompagnerà alunni ed insegnanti in una visita virtuale all’interno degli impianti di recupero. In questo modo i partecipanti potranno per vedere con i propri occhi tutta la filiera del riciclo e constatare l’importanza di una corretta raccolta differenziata. “

Anche se ancora ragioni di sicurezza sanitaria rendono opportune attività a distanza – spiega il presidente Montanaro – queste visite virtuali alla scoperta del funzionamento degli impianti di recupero rappresentano sicuramente una importante esperienza conoscitiva per i ragazzi, che possono confrontarsi anche con la dimensione lavorativa che c’è dietro il trattamento e recupero dei rifiuti. Il messaggio che vogliamo dare è che questa filiera di attività volta a salvaguardare l’ambiente ha a monte le scelte che ognuno di noi è chiamato a fare quando butta via o ricicla del materiale. Se ci comportiamo con responsabilità tutta la filiera può funzionare in modo ottimale”.

Come è organizzato il progetto
Il progetto è stato diversificato in base all’ordine e grado delle scuole partecipanti. Per le scuole dell’infanzia e le prime tre classi delle scuole elementari è stato pensato un incontro on-line con la mascotte il “Mago del Riciclo” che racconterà come si trasformano gli oggetti che gettiamo via e l’importanza di una corretta raccolta differenziata. 

Per le classi quarta e quinta delle scuole elementari e per le scuole secondarie di primo e secondo grado il progetto vedrà la tradizionale visita guidata dell’impianto trasformarsi in un VirtualTour a 360°, con un comunicatore ambientale, all’interno degli impianti di recupero, un vero e proprio viaggio 3D alla scoperta del mondo del riciclo.
Al termine del tour, per reinterpretare in chiave creativa le nozioni apprese, gli studenti che lo desiderano potranno realizzare un elaborato di riciclo creativo, dando spazio alla fantasia, per raccontare le riflessioni suscitate dall’esperienza e mostrare come vengono trasformati i propri rifiuti nel quotidiano. I migliori elaborati verranno premiati.

Come aderire al progetto
Per partecipare le scuole dovranno inviare il modulo di adesione scaricabile dal sito www.siaambiente.it entro il 13 gennaio 2022. Per maggiori informazioni contattare Laura Marconi 3668221047 – 075 5743518 – scuole@gesenu.it.    

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter