Condividi su facebook
Condividi su twitter
I Carabinieri hanno scoperto la rivendita abusiva a seguito di un controllo presso un negozio di abbigliamento
botti carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Castel del Piano unitamente a quelli della Sezione Operativa e all’artificiere del Comando Provinciale di Perugia, hanno denunciato due cittadini stranieri, un uomo e una donna, poiché ritenuti presumibilmente responsabili del reato di fabbricazione o commercio abusivo di materie esplodenti. 

I Carabinieri, impegnati nei controlli per contrastare la vendita di fuochi d’artificio senza le previste autorizzazioni e/o senza le caratteristiche di sicurezza richieste per Legge, a seguito di una perquisizione presso un negozio di abbigliamento hanno scoperto un deposito abusivo di materiale pirotecnico, stipato in diversi scaffali, nascosto da altra merce, in assoluta assenza anche delle più basilari regole di sicurezza, alcuni artifizi, peraltro, anche scaduti.

In totale sono stati sequestrati circa 200 kg di materiale pirotecnico, per un ammontare di circa 8 kg di polvere pirica, che sono stati trasportati e quindi stoccati presso un’idonea struttura in attesa delle disposizioni dell’Autorità Giudiziaria. 

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter