Condividi su facebook
Condividi su twitter
Coinvolti aree di grande valore ambientale di tutta la regone, da Perugia ad Assisi, da Gubbio a Marsciano, dal Subasio a Spoleto
san-venanzo-boschi-dellelmo

Al via la settima edizione della Festa dei Boschi, che prevede nove appuntamenti, da domenica 8 maggio a domenica 10 luglio, per conoscere e valorizzare altrettanti boschi dell’Umbria, la loro storia, la flora e la fauna che li popola e trascorrere una giornata all’aria aperta.
La Festa dei Boschi è promossa dalla Regione Umbria e organizzata da FAI – Bosco di San Francesco di Assisi, Forabosco di Collestrada con Ecomuseo del Tevere, Fondazione per l’Istruzione Agraria, C.A.M.S. (Centro di Ateneo per i Musei Scientifici), Parco di Colfiorito, Ecomuseo Paesaggio degli Etruschi di Porano, Bosco di Santa Cristina di Gubbio, Bosco di Piegaro e Bosco di Monteluco di Spoleto.

Scopo della Festa dei Boschi è valorizzare i “polmoni verdi” e le aree di interesse culturale dell’Umbria, attraverso attività che sappiano evocarne il mistero, il fascino, la pace e il silenzio. Anche quest’anno saranno presenti i referenti delle biblioteche comunali e i volontari di “Nati per leggere Umbria” per promuovere incontri con i libri per bambini da 0 a 6 anni.

Come ormai consuetudine, è stata prevista un’ulteriore giornata con l’inserimento di un nuovo sito: quest’anno è il bosco di Monteluco. Verranno proposte passeggiate naturalistiche e si potrà partecipare alla Bat night e ai laboratori per famiglie curati dagli operatori del Must-Museo delle Scienze e del Territorio di Spoleto.

La Festa dei Boschi si è consolidata e rafforzata negli anni, diventando un appuntamento primaverile atteso e apprezzato, e continua a crescere grazie all’impegno e alla passione dei suoi organizzatori. Le attività proposte anche in questa edizione spaziano dalle passeggiate ai laboratori creativi all’aria aperta, dalla musica al teatro e alle visite ai luoghi della cultura tra cui gli ecomusei umbri. E ancora incontri ravvicinati con animali (dalle api agli asinelli, dalle farfalle ai rapaci notturni); per i più sportivi trekking e tiro con l’arco; per i più piccoli giocoleria e teatro di figure animate. Ci saranno poi lezioni pratiche per conoscere, raccoglie e utilizzare le erbe spontanee, attività dimostrative di inanellamento scientifico e birdwatching in palude e molte altre iniziative, compresi intermezzi gastronomici, merende e pranzi a prezzi convenzionati.

Il primo appuntamento è domenica 8 maggio all’Ecomuseo del Paesaggio degli Etruschi (Porano). Le iniziative si susseguiranno domenica 15 maggio al Bosco di Collestrada (Perugia), domenica 22 maggio al Bosco di Piegaro, domenica 29 maggio al Parco di Colfiorito (Foligno), domenica 5 giugno al Bosco di San Francesco (Assisi), giornata organizzata dal Fai – Fondo Ambiente Italiano, domenica   12 giugno al Bosco di Santa Cristina (Gubbio), domenica 19 giugno alla Rocca di Sant’Apollinare e a San Biagio della Valle (Marsciano), domenica 3 luglio ai Boschi del Parco del Monte Subasio. Ultimo appuntamento, domenica 10 luglio al Bosco di Monteluco di Spoleto.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter