Condividi su facebook
Condividi su twitter

A pochi giorni dal voto, dopo le promesse elettorali di Coletto, è arrivata l’ennesima “mazzata” contro l’ospedale di Pantalla con l’inizio dello smantellamento anche del laboratorio di analisi. I fatti e le carte approvate dalla stessa regione smentiscono quanto il centro destra a parole promette.
Todi non può rivotare chi l’ha già tradita in questi 5 anni, i cittadini non possono continuare a delegare in bianco chi già in passato ha preferito non “disturbare” la Regione e ha costretto i nostri anziani e i nostri malati ad emigrare per curarsi.
La nostra coalizione, il nostro candidato sindaco e la nostra lista in particolare si batteranno fino all’ultimo per la difesa e il rilancio dell’ospedale frutto di tanto impegno profuso negli anni non solo della comunità di Todi ma di tutte le amministrazioni comunali della Media Valle del Tevere. 60.000 cittadini da oltre due anni vedono il loro ospedale spogliarsi ogni giorno di un reparto, di un servizio.
La nostra Amministrazione Comunale si batterà fin dall’insediamento per la riapertura totale e completa di tutto l’ospedale come era all’epoca pre covid e lotterà anche per il suo ulteriore potenziamento.
Cari cittadini il 12 giugno dovrete fare una scelta di campo fra chi non vuole “disturbare” la Regione e chi vuol difendere Todi, la sanità pubblica e il nostro Ospedale.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter