Condividi su facebook
Condividi su twitter
Ristabilita la maggioranza in Consiglio Comunale, con il subentro dei consiglieri Lorena Ragnoni e Giorgio Norgini
monte castello maggioranza

Dopo il periodo di burrasca che ha attraversato lo schieramento di maggioranza del Comune di Monte Castello di Vibio, il Sindaco Daniela Brugnossi è riuscita a ristabilire una solida compagine, che le ha consentito di approvare il Bilancio Comunale di previsione.

Il sindaco Brugnossi, in un comunicato vuole togliersi qualche sassolino dalla scarpa: “In risposta alla richiesta di dimissioni e ai vari tentativi strumentali di interrompere il mandato amministrativo prima della sua naturale scadenza, il sindaco e i consiglieri di maggioranza in carica, vogliono chiarire alcuni aspetti con fatti concreti e dati alla mano.

Dal 2019 ad oggi, ed indipendentemente dall’emergenza, ancora non conclusa, l’attività istituzionale è stata portata avanti senza sosta, convocando ben 24 sedute di Consiglio Comunale e organizzando oltre 50 incontri in presenza e online con il gruppo di maggioranza e con altri soggetti attivi sul territorio per condividere scelte, progetti e prospettive. Sono stati cantierati 12 interventi di lavori pubblici per un totale di euro 1.254.972,00 di investimenti, di cui il 40% destinati alle frazioni.

Tra le altre, sono state avanzate domande di partecipazione a 6 bandi di finanziamento di cui 4 per turismo e cultura, 1 per i servizi educativi e 1 PSR.
Per l’immediato futuro, inoltre, l’Amministrazione si è dotata di un piano triennale delle opere pubbliche che prevede investimenti per euro 1.400.000 circa, di cui il 50 % derivati dal PNNR e finalizzati alla sistemazione di strade comunali ricadenti nella frazione di Madonna del Piano.

La crisi politica di maggioranza si è consumata purtroppo, non su uno scontro costruttivo o progettuale, ma solo sul piano personale. Chi ci accusa si è dimostrato assente e disinteressato anche molto prima della discussione di bilancio e nei giorni successivi alla mancata approvazione, quando si è sollecitato nuovamente un confronto, lo ha ignorato, manifestando una chiara volontà di rottura.

Questo modo poco trasparente e, sicuramente, anti democratico di risolvere le divergenze politiche, si è sgonfiato, cadendo su se stesso quando, il consigliere Anthony Poli, l’unico comunque disponibile ed aperto al confronto, prendendo coscienza della situazione, ha deciso di presentare le proprie dimissioni, in modo autonomo.

Con l’approvazione del bilancio di previsione 2022/2024 nella  seduta del consiglio comunale del 30 maggio si è pertanto conclusa anche giuridicamente questa spiacevole vicenda che ha in qualche modo rallentato l’attività amministrativa. Questa nuova maggioranza (nella foto – n.d.r.), raggiunta grazie al ritorno in gruppo di due elementi di fiducia e di esperienza come Lorena Ragnoni e Giorgio Norgini, respinge l’irresponsabile richiesta di dimissioni del sindaco e risponde compatta che intende proseguire nel raggiungimento degli obiettivi, auspicando l’impegno e la collaborazione costruttiva di tutto il gruppo consiliare per il bene di Monte Castello di Vibio”.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter