Condividi su facebook
Condividi su twitter
Aveva 75 anni e viveva a Roma; fu "scoperta" da Elsa Morante, nel 1974 la sua prima raccolta per Einaudi: "Le mie poesie non cambieranno il mondo"; tra i primi messaggi di cordoglio quello del Sindaco Antonino Ruggiano: "la onoreremo"
foto patrizia cavalli

La poetessa di origini tuderti, Patrizia Cavalli, è deceduta oggi all’età di 75 anni. Nata a Todi nel 1947, Patrizia Cavalli si era trasferita alla fine degli anni ’60 a Roma, dove ha l’occasione di conoscere e frequentare Elsa Morante, alla quale attribuiva il merito dell’essere diventata poetessa. “Le mie poesie non cambieranno il mondo” è il titolo della sua prima raccolta pubblicata nel 1974 da Einaudi.
Le raccolte poetiche di Patrizia Cavalli sono pubblicate da Einaudi e tradotte nel mondo. Oltre a scrivere poesie, ha riempito i teatri in Italia e all’estero, dando alla lettura una dimensione scenica.

Tra i primi messaggi di cordoglio quello del Sindaco di Todi, Antonino Ruggiano: “Proprio tre anni fa, appena prima che la pandemia sconvolgesse il mondo, era tornata a Todi, per ricevere il premio “Jacopone da Todi” alla carriera, su iniziativa di Jubel Festival. Era stata la occasione per ritrovarla e ritrovarci, vicendevolmente orgogliosi delle nostre origini.
Alla sua famiglia, in particolare al fratello Dottor Maurizio Cavalli, vanno le sentite condoglianze e l’affettuoso ricordo di tutta la città. Il nostro impegno dovrà essere quello di onorarla anche nel futuro, nel ricordo di una Donna davvero con la D maiuscola, capace di essere protagonista assoluta, con garbo, eleganza e raffinata delicatezza“.

 

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter