Condividi su facebook
Condividi su twitter
Presentata la quattordicesima edizione del torneo che ha visto calcare i campi del Tennis Club Todi 1971, da molti campioni di oggi e di ieri
internazionali presentazione 22

Nella serata di ieri, 21 giugno, si tenuta la conferenza stampa di presentazione della 14ª edizione degli Internazionali di Tennis Città di Todi | Sidernestor Tennis Cup. L’importante rassegna ATP Challenger, che nel 2007 ha dato il via alla storia di MEF Tennis Events, si disputerà da domenica 3 a domenica 10 luglio sui campi in terra rossa del Tennis Club Todi 1971. La giornata ricca di appuntamenti si è aperta nel pomeriggio con l’open day del Todi Padel Center, struttura nata all’interno del circolo di tennis, che ha visto protagonista in campo l’ex calciatore della nazionale di calcio Demetrio Albertini. Alle ore 20, è andata poi in scena la presentazione del Challenger, alla quale hanno partecipato le autorità locali. Nello specifico sono intervenuti Antonino Ruggiano, sindaco di Todi; Roberto Carraresi, presidente del Comitato Regionale Umbria della Federazione Italiana Tennis; Fabio Moscatelli, consigliere regionale FIT e delegato regionale padel; Michele Leonori, in rappresentanza del main sponsor Sidernestor S.r.l.; Marcello Marchesini, presidente di MEF Tennis Events e del Tennis Club Todi 1971; Lorenzo Lepri del Todi Padel Center e Demetrio Albertini, promotore (insieme a Pierluigi Casiraghi e Lorenzo Alfieri) dell’iniziativa padel a Todi. L’evento ha confermato ulteriormente il coinvolgimento di Todi e dell’Umbria nel mondo dello sport, motore di grandi eventi, divertimento e benessere.

Il sindaco di Todi Antonino Ruggiano ha espresso grandi apprezzamenti per la manifestazione e per i suoi organizzatori: “Questa è l’ennesima occasione per celebrare un torneo che giunge alla 14ª edizione ed inizia ad avere una tradizione importante: tanti dei campioni del presente sono passati da qui in questi anni”. Le prime parole di Antonino Ruggiano, sindaco di Todi, che non ha nascosto l’orgoglio nel poter ospitare ancora una volta la manifestazione del circuito ATP Challenger: “Questo evento è fondamentale per la promozione della città che in questa settimana, e non solo, ottiene una visibilità globale. Grazie allo sforzo di MEF Tennis Events il marchio di Todi in questi anni è apparso in tutto il mondo. Quando abbiamo iniziato questa avventura nel 2007 il Tennis Club Todi 1971 era quasi in abbandono, oggi è uno dei circoli più belli dell’Umbria. Il comune mette sempre ciò che serve, ma io voglio elogiare lo spirito imprenditoriale di Marcello Marchesini perché ha sempre la forza per affrontare ogni sfida. Nel 2020, la pandemia è stata un grosso ostacolo per una società che organizza eventi sportivi, Marcello in quel periodo ebbe la lungimiranza di propormi ad aprile un torneo per ripartire. Sappiamo tutti com’è andata a finire, con Todi che si è rimessa in moto prima di tutti ospitando Campionati Italiani Assoluti e Finali scudetto di Serie A1”, conclude il primo cittadino di Todi. 

Demetrio Albertini promuove Todi: “Qui mi sento a casa”. Dopo l’inaugurazione del Todi Padel Center a gennaio 2022, l’ex calciatore Demetrio Albertini è tornato in Umbria per l’open day della struttura da lui promossa insieme al socio Lorenzo Alfieri e all’ex compagno di nazionale Pierluigi Casiraghi. “È la seconda volta che vengo a Todi – dice Albertini – sono ospite però mi sento un po’ a casa e ho ritrovato tanti volti conosciuti. Sono contento della sinergia che si è creata con Marcello Marchesini ed il Tennis Club Todi 1971 perché, nonostante io non sia un grande tennista, so che questo club ha un ruolo centrale a livello nazionale. Nel nostro paese per lo sport bisognerebbe fare di più, alcune grandi città a volte non fanno abbastanza, mentre un cittadina come Todi è un modello perché si impegna per dare centralità allo sport”.

Sponsor degli Internazionali di Tennis Città di Todi sarà ancora Sidernestor. “Per noi questa consuetudine si rinnova annualmente – dice Michele Leonori, intervenuto in rappresentanza della società – e grazie a Marcello Marchesini questa rassegna è cresciuta stagione dopo stagione. Legare il nostro nome a questa cornice e ad un evento di questa importanza ci fa molto onore”.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter