Condividi su facebook
Condividi su twitter
Nella riunione del Comitato "Per il ponte di Montemolino”, è stato illustrato l’iter dell’intervento di ristrutturazione di circa 4,8 milioni di euro
comitato ponte

Si è riunita recentemente l’Assemblea dei soci del Comitato “Per il ponte di Montemolino” con sede in Monte Castello di Vibio presso la palazzina dell’area verde della frazione di Madonna del Piano.
All’incontro erano presenti anche il Vicesindaco di Monte Castello di Vibio Federico Moretti, i consiglieri comunali di Monte Castello di Vibio Costantino Pancrazi e Lorena Ragnoni e il consigliere comunale di Fratta Todina Pier Luigi Pancrazi.

Il Presidente del Comitato, Roberto Cerquaglia, nell’illustrare le attività portate avanti dal Comitato al fine di sollecitare le istituzioni locali intorno alla problematica del ponte, ha ricordato che la struttura, da ormai 10 anni, è percorribile solo a senso unico alternato regolato da semaforo e sottoposto a limitazioni di peso (200 ql.) e di sagoma (3,90 m.). Ha informato quindi i presenti dello stato di avanzamento dell’iter che porterà, probabilmente, nel corso del 2023 all’appalto dei lavori di ristrutturazione del ponte stesso da parte della Regione Umbria per un costo complessivo di circa 4,8 milioni di Euro finanziati, in parte, con fondi della legge 145/2018 (circa 3,8 milioni) e, in parte, con fondi del PNRR (circa 1 milione).

I lavori, come deciso dalla Regione, consisteranno nel consolidamento del ponte esistente con la realizzazione di micropali alle sue fondamenta (spalle e pila centrale). La carreggiata diventerà a doppio senso di circolazione senza limitazione di peso.
A tal proposito il vicesindaco di Monte Castello di Vibio, Moretti, ha anche illustrato le varie tappe del cronoprogramma fornito dall’assessorato regionale alle Infrastrutture che prevede il completamento dell’opera entro la fine del 2024 e il relativo collaudo agli inizi del 2025. 

I presenti, nel prendere atto delle linee progettuali avanzate dalla Regione, hanno espresso la propria preoccupazione per quanto riguarda l’interruzione della viabilità sul ponte durante i lavori auspicando che venga limitata il più possibile nel tempo al fine di non danneggiare le attività economiche della zona costituite, in prevalenza, da artigiani, commercianti e agricoltori. Fra le richieste che sono state formulate vi è quella dell’adeguamento della carreggiata della strada comunale di Cecanibbi (soprattutto nei tratti non asfaltati) che collega i due comuni di Monte Castello di Vibio e Todi che potrebbe svolgere un’importante funzione di viabilità alternativa e ridurre così i disagi durante la fase di esecuzione dei lavori.

Sempre nel corso dell’assemblea si è provveduto, infine, al rinnovo delle cariche sociali per il prossimo biennio. Alle cariche di Presidente e Vicepresidente del Comitato sono stati riconfermati, rispettivamente, Roberto Cerquaglia e Giorgio Baccarelli. Confermati anche il Segretario e il Tesoriere, Giada Tenca e Sergio Emili. Del consiglio faranno inoltre parte anche Luigi Ceccobelli, Novello Coletti e Pier Luigi Pancrazi. 

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter