Degustazione di prodotti senza glutine per coloro che soffrono di celiachia

La Farmacia comunale di Todi prosegue nella sua campagna in tema di alimentazione.
Dopo aver organizzato l’incontro tra genitori e medici esperti nell’alimentazione giovanile e nei suoi problemi, volge ora la propria attenzione ad un campo sconosciuto ai più, ma non per questo meno importante per coloro che soffrono dell’intolleranza al Glutine “la celiachia”. Questa è una condizione digestiva attivata dall’ingestione della proteina glutine per la quale attualmente i casi diagnosticati in Italia sono circa 55.000.
Per tali soggetti presso i locali della farmacia è stata organizzata per il 5 giugno, dalle 16,30 alle 20, una degustazione di prodotti, alcuni dei quali cucinati sul posto. Lo scopo è quello di trasformare, se occorre, una necessità anche in un piacere insegnando come preparare cibi gustosi anche con prodotti. senza glutine. Quando una persona affetta da celiachia ingerisce alimenti contenenti glutine, si provoca una reazione immunitaria nell’intestino tenue risultante in un suo danneggiamento e la conseguente inabilità ad assorbire certi nutrienti dal cibo. Un’inefficace assorbimento di nutrimenti può privare cervello, sistema nervoso, ossa, fegato e altri organi di nutrimenti e causare deficienze vitaminiche che possono portare ad altre malattie. Questo può essere grave specialmente nei bambini, i quali hanno bisogno di una nutrizione appropriata per svilupparsi e crescere. Le cause esatte della celiachia sono sconosciute. Quello che si sa per certo è che si tratta di un difetto ereditario. Se un individuo ce l’ha, normalmente si manifesta anche nel 10 % dei parenti prossimi. Può verificarsi a qualsiasi età. La celiachia non ha cure, ma la si può tenere sotto controllo efficacemente attraverso un cambiamento di dieta. Una volta che il glutine è rimosso dalla dieta, le infiammazioni dell’intestino tenue cominceranno a cessare entro alcune settimane. All’inizio può essere necessario prendere integratori vitaminici e di minerali che prescriverà il medico o il dietologo per aiutare a correggere le deficienze alimentari. Per trattare la malattia e prevenire complicazioni è cruciale evitare ogni cibo contenente glutine. Questo significa tutti i cibi o ingredienti derivati dalla maggior parte dei grani, frumento, orzo, segale e avena inclusi

condividi su: