Condividi su facebook
Condividi su twitter
A Marsciano il capogruppo David Liotti critica la Giunta comunale sul nuovo parcheggio e sulla zona a traffico limitato: "meglio lasciare la sosta gratuita"

“Nuovo parcheggio, ausiliari del traffico, ZTL: l’Amministrazione comunale di Marsciano sembra navigare a vista, senza avere una strategia chiara per un problema cruciale per come quello della viabilità”. Il severo giudizio è del capogruppo di Alleanza Nazionale David Liotti, che torna dopo la tregua estiva ad attaccare la Giunta Chiacchieroni.
“Tra annunci di chiusura del centro subito smentiti e tariffe del parcheggio subito aumentate, la sostanza è una sola – è scritto nel comunicato di AN – a pagare questa politica senza prospettiva sono i marscianesi. L’ultimo esempio in ordine in ordine di tempo è il nuovo parcheggio. Aperto in tutta fretta, dopo un mese gratis ecco la sorpresa: dalla tariffa oraria di 0,60 centesimi/ora si passa a 0,80 per la prima ora e 1 euro per le successive. E, con una decisione incomprensibile, la sinistra si inventa di far pagare anche i festivi, cosa assurda e punitiva per chi decide di trascorrere qualche ora domenicale nelle vie del centro, neanche fossimo a Piazza Navona o Piazza San Marco”.
Liotti non si limita a raccogliere il malcontento degli utenti sulle modifiche alla viabilità, ma apre anche un problema più prettamente amministrativo. “Per la gestione del parcheggio – è scritto infatti nella nota – la Giunta marscianese ha tirato fuori dal cappello l’affidamento diretto fino al 2010 ad un soggetto privato. Ma siccome alla fantasia non c’è limite il compenso per i gestori è strettamente legato agli incassi dei parcheggi e delle multe per i mancati pagamenti delle tariffe: più multe, più soldi. Un bilancio di gestione completamente deficitario per le casse comunali che realizzerebbe un pareggio solo incassando tre volte tanto l’importo riscosso l’anno scorso”.
Anche dal punto di vista economico, quindi, per Alleanza Nazionale c’è qualcosa che non va. “I numeri sono completamente diversi – sostiene Liotti – da quelli prospettati nel primo piano finanziario, profumatamente pagato ad un consulente esterno, che addirittura prevedeva di pagare il mutuo per la realizzazione del parcheggio con i proventi derivanti dalla gestione del parcheggio stesso. La realtà è che la gestione del parcheggio sarà deficitaria, i cittadini pagheranno tariffe più care, i più distratti salate multe, tutto senza neanche la soddisfazione di aver contribuito al pagamento di un’opera comunque necessaria”.
Dopo le critiche il capogruppo di AN lancia la sua proposta: “A conti fatti la soluzione per noi è la più semplice che ci sia: via tutte le strisce blu e parcheggi gratis. I cittadini pagheranno con le loro tasse il mutuo trentennale di 950.000 euro, ma almeno gli risparmieremmo la beffa di dover pagare tariffe e multe per sostenere gli inutili costi di gestione”.
In chiusura del comunicato non poteva mancare un riferimento alla zona a traffico limitato. “La decisione di istituirla – scrive Liotti – fece sollevare da parte del nostro partito tante perplessità, convinti come eravamo che non avrebbe risolto alcun problema ma anzi avrebbe complicato ancora di più la vita a coloro che vivono o lavorano nel centro storico di Marsciano. Ci fu raccontato che la proposta era stata discussa e migliorata con i diretti interessati e così si diede inizio al divieto di transito nelle vie del centro storico. L’esperimento è stato sommerso dalle proteste racchiuse in una petizione popolare firmata da centinaia di cittadini e l’Amministrazione ha fatto dietrofront. O ci raccontarono panzane – conclude sarcastico il capogruppo di Alleanza Nazionale – o alle riunioni con i residenti ed operatori parteciparono solo amici e parenti degli amministratori”.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter