Il segretario regionale Bruno Bertini, diventato assessore comunale a Todi, ha scelto la "squadra" per far fronte alla crescita del partito e sviluppare nuove attività

I vertici regionali di Fiamma Tricolore Umbria parlano sempre più tuderte. E’ questo un riconoscimento del successo elettorale ottenuto a Todi dal partito dell’estrema destra alle ultime elezioni comunali, ma anche una scelta legata alla volontà del segretario regionale Bruno Bertini, ormai impegnato pure come assessore della Giunta Ruggiano, di circondarsi di collaboratori conosciuti e fidati.
Lo stesso Bertini ha infatti nominato un direttivo che lo dovrà coadiuvare nella gestione del partito in Umbria. Ne sono stati chiamati a far parte con il ruolo di vicesegretari sia Fulvio Plazzotta che Pino Oddi, entrambi tuderti e candidati alle ultime elezioni. Nella squadra è stato convocato anche Andrea Nulli, segretario della sezione di Todi, e Cristiano Coccanari, pure lui tuderte.
Altri componenti del direttivo sono Fabio Graziani, segretario della sezione di Gubbio, Giuliano Ciarapica, membro della consulta per lo sviluppo economico del comune di Assisi, Maria Rita Calderini, esponente spoletina di Fiamma, Lorenzo Mattioni ed Alessandro Cleva di Perugia.
“Ai componenti del direttivo – è scritto in un comunicato – spetta l’impegnativo compito di gestire il partito in un periodo in cui sta registrando una forte crescita di consensi e di adesioni”. Il segretario Bruno Bertini ha chiesto ai suoi collaboratori “lacrime e sangue per non sprecare le opportunità che, l’attenzione e l’entusiasmo creatisi intorno al movimento, hanno generato”.
I progetti – è scritto in un comunicato – sono “ambiziosi e non si limitano alla normale attività politica, ma spaziano dall’associazionismo alla rappresentanza sindacale, dall’impegno culturale a quello ricreativo. E il tutto in tempi molto stretti avendo annunciato per il prossimo anno i congressi di partito che interesseranno la regione e che dovranno esprimere i nuovi dirigenti e rivedere gli incarichi fiduciari attribuiti”.
Da notare che del direttivo non fa parte Mario Epifani, eletto consigliere comunale a Todi, con il quale i rapporti della Fiamma sembrano rimanere ancora piuttosto tesi. Il tutto non ha probabilmente una particolare rilevanza politica, ma non si può non constatare che la notizia riferita alla squadra scelta da Bertini non compare sul blog personale dello stesso Epifani.

condividi su: