Condividi su facebook
Condividi su twitter
Giovedì al teatro di Marsciano uno spettacolo di denuncia sul tema della disgregazione ed emarginazione sociale

Giovedì 7 febbraio, al Teatro Concordia di Marsciano (ore 21), andrà in scena “Per il bene di tutti”, di Francesco Randazzo, uno spettacolo di denuncia contro l’emarginazione.
“Il tema – informa una nota – è quello della disgregazione sociale, della diffidenza e della crudeltà verso lo sconosciuto, il diverso, l’estraneo. Il tutto attraverso una storia che parla di una società fatta ancora di confini e barriere, di muri e fiumi che dividono e separano”.
L’ambientazione è quella di un normale paesino di provincia, una provincia al confine. Dall’altra parte gli altri: pericolosi per definizione. Uomini anche loro, come gli abitanti del paese, ma diversi, stranieri e soprattutto indesiderati.
Lo spettacolo, ad ingresso gratuito, vede protagonisti Loretta Bonamente, Maurizio Contilli, Roberto Fagotti, Maria Rita Fiavoni, Giovanni Lanieri, Stefania Mazza, Claudio Antonimi e Paolo Zafarana.
Hanno partecipato all’organizzazione Giovanni Lemma, Andrea Ariani, Arianna Lipparoni, Claudia Paoli, Loretta Bonamente, Maurizio Maurizi e Claudio Trionfi (aiuto regia). Le scenografie sono realizzate dall’Associazione Culturale P.T.I. su ideazione di Feliciano Benci.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter