Condividi su facebook
Condividi su twitter
Tra Perugia e Terni quattro gli arresti per spaccio di droga e due denunce a piede libero

La fine dell’anno è stata una notte intensa per le forze dell’ordine.
Un ternano di 37 anni, noto alle forze di polizia, è stato arrestato a Terni, nel corso dei controlli svolti dalla squadra volante della questura.
L’uomo è stato trovato in possesso di alcune dosi di cocaina.
Con lui sono stati sorpresi due giovani, un uomo di 31 anni ed una donna di 28 anni, che avevano appena acquistato la droga
e sono stati segnalati alla prefettura quali assuntori di stupefacenti. È successo poco dopo le 3. Un equipaggio della squadra volante, che stava percorrendo via del Rivo, ha notato i due uomini e si è avvicinato per il controllo.
Anche un trentenne residente ad Amelia è stato arrestato dai carabinieri di Terni, che lo hanno trovato in possesso di cocaina: 14 grammi.
 
Nella sua auto aveva inoltre mille euro in contanti che i carabinieri ritengono provento dello spaccio.
Invece, sempre a Terni, due fratelli di 22 e 24 anni sono stati denunciati a piede libero, dopo essere stati trovati in possesso di stupefacenti nel corso dei controlli svolti dalla squadra volante della questura. I due giovani, entrambi conosciuti alle forze di polizia, sono originari di Rieti. Uno è domiciliato a Terni e l’altro residente a Labro (Rieti). Fermati per un controllo, erano stati trovati in possesso di circa 8 grammi di hascisc pronti per essere venduti, ma nel corso delle perquisizioni domiciliari, gli agenti hanno trovato, a Labro, altro hascisc per un peso complessivo di 9,6 grammi, e, a Terni, ancora 4 grammi di hascisc, un bilancino di precisione e altra attrezzatura per la preparazione delle dosi.
A Perugia, infine, sei arresti eseguiti dai carabinieri della compagnia di Perugia – due per spaccio di droga, uno per violenza e minacce a pubblico ufficiale e tre per violazione della legge sull’immigrazione .
I militari della stazione di Ponte San Giovanni, prima in via della Scuola poi in via del Macello, hanno bloccato un operaio perugino di 28 anni, al quale sono stati sequestrati 15 grammi di cocaina, e un algerino ventottenne, risultato senza fissa dimora e già inquisito in passato, per il possesso di 20 di hascisc.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter