Condividi su facebook
Condividi su twitter
L'organizzazione in crescita nel 2011, nell'anno corrente punta a garantire al 100% il fabbisogno del Centro Immunotrasfusionale di Terni
avis-comunale-terni

Nonostante l’impegno di tutti i donatori iscritti e non iscritti all’Avis il fabbisogno del Centro Immunotrasfusionale di Terni è stato superiore a quel che potevano garantire le donazione ed il centroha avuto bisogno di 600 unità di sangue giunte da fuori provincia”.
Ciò, nonostante l’Avis comunale di Terni sia stato in crescita, sia come  numero di soci (+1,4%)  che in termini di donazioni (+4%).

Alberto Belli, presidente dell’Avis comunale di Terni, ha fatto il bilancio dell’attività dell’associazione ed il programma le iniziative future, premettendo un ringraziamento a tutti i soci per il loro impegno e a tutte quelle persone che pur non essendo iscritte alla associazione, comunque hanno deciso di impegnarsi a favore di quel nobile gesto di solidarietà che è la donazione del proprio sangue.

L’anno passato – dice Belli –  ci ha visti coinvolti in tante iniziative attraverso le quali abbiamo potuto contattare e presentare la nostra attività a tantissime persone nella speranza  che tutto questo possa portare frutti anche se non a breve termine”.
Il 2012 è, per l’Avis comunale Terni, un anno importante poiché coincide con il 60° anno di attività, ed è la prima Avis in Umbria a raggiungere questo importante traguardo
.
Traguardo che sarà festeggiato con una serie di iniziative in programma nei prossimi mesi.

“Proseguiremo la collaborazione con altre associazioni come Telethon e l’Aido – dice Alberto Belli – e con quanti avranno il desiderio di collaborare con noi per una sempre maggiore conoscenza della nostra associazione e per la promozione della solidarietà”.
Nei prossimi mesi ci saranno un convegno sul tema “Droga e Alcolismo” rivolto alle scuole superiori, la festa del Donatore fissata per il 14 Giugno e la festa dei Popoli, con il coinvolgimento delle comunità di immigrati presenti a Terni.
Anche quest’anno, attraverso l’ associazione Asd Avis Terni, sarà organizzata la “Mezza Maratona Terni-Narni” e la “Dragonissima”.

“Il nostro obiettivo – conclude Belli – è puntare all’autosufficienza sangue sul nostro territorio e possibilmente  aiutare l’Avis provinciale a creare nuove Avis”.
Da qualche settimana è attivo il sito www.avisterni.it, un ulteriore mezzo di comunicazione attraverso il quale l’associazione punta a raccogliere nuove adesioni.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter