Condividi su facebook
Condividi su twitter
Saltato l'esordio di Ricciarelli, per le numerose assenze schierata, a fianco del bomber Tarpani che ha siglato la rete dell'1 a 1, una squadra di giovani
tarpani4
Pareggio (1-1) fra Group Castello e Todi, nella settima giornata del campionato di Eccellenza Umbra, domenica 25 ottobre, al ‘Corrado Bernicchi’
Splendida è stata la prestazione di un gruppo che s’è trovato di nuovo a fare i conti con assenze eccellenti: forzato il prolungarsi di quelle di Cesari, Cimarelli e Cascianelli e il Todi ha dovuto fare a meno anche di altri suoi importantissimi punti fermi, Baffoni e Romani, mentre il nuovo acquisto Ricciarelli s’è trovato nell’impossibilità di esordire.
Così Brustenga s’è trovato a schierare, ancora una volta, i più giovani, mettendo in campo una squadra in prevalenza formata da ragazzi del ‘95.
Un gruppo che, pur fresco di juniores, ha fatto egregiamente da corona all’esperto, generoso e versatile Tarpani, il cui infaticabile impegno e la sua classe superiore hanno portato il Todi ad assicurarsi il bellissimo gol del pareggio al 38’ st, reazione immediata all’offensiva del Group con Pagliardini, al 35’ pt.
 
Come se non bastasse, gli ospiti hanno dovuto giocare l’intero secondo tempo in dieci contro undici per l’espulsione di Lepri, in seguito a doppia ammonizione, per falli di mani, involontari a detta di chi ha visto la partita, ma evidentemente non visti tali dal direttore di gara, che comunque ha ben arbitrato una partita non semplice.
 
Eccellente prova da parte di tutti, quindi: oltre all’ottimo Marconi e al mitico Tarpani autore del bellissimo gol di testa, al lavoro di Basili, che col suo bel cross ha servito la palla gol al bomber, all’infaticabile Toli ed ai centrali Braganse e Coata. Tutti hanno giocato alla grande, intervenendo sempre al momento giusto, con grande correttezza e abnegazione.
 
Ottimo dunque il punto, buono per la classifica, portato a casa dalla trasferta.
Prossimo appuntamento allo stadio ‘Franco Martelli’ per l’incontro in casa col Villabiagio, stavolta però in anticipo, sabato 2 novembre, alle 14.45.
 
 
 ‘Sono stati eccezionali – ha spiegato Poponi, facendo uno strappo alla sua regola generale di contenutezza assoluta – per la determinazione, la concentrazione, l’applicazione con cui sono veramente brillati in campo.
Mi sono piaciuti. Un punto di lode particolare va a Marconi, decisamente uno dei migliori in campo, e naturalmente al nostro Tarpani, che si conferma veramente l’anima della squadra’.
Una partita magnifica, – così si possono riassumere gli altri commenti della dirigenza presente al match – che non ci aspettavamo neanche, date le assenze, la consistenza degli avversari e la giovane età della maggior parte dei nostri, che però, seppure con un uomo in meno, dalla fine del primo tempo hanno resistito egregiamente agli attacchi dei padroni di casa che pure hanno tentato, ma invano, di approfittare della superiorità numerica. 
Anzi, nel secondo tempo. abbiamo addirittura rischiato di andare in vantaggio, con tutte le occasioni create, la più interessante al 14’ st, quando Tarpani è stato lì lì per fare il bis.
 

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter