Condividi su facebook
Condividi su twitter
Dopo che nel settembre dello scorso anno ha rappresentato l’Italia al Festival di Mosca esibendosi nella Piazza Rossa , la banda approda all'Auditorium San Domenico di Foligno
banda Carabinieri

Per gli amanti della musica bandistica un appuntamento di assoluto rilievo in Umbria.
La Fondazione cassa di risparmio di Foligno ha scelto di fare gli auguri in musica alla città, con un regalo di Natale di prestigio internazionale: il concerto della Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri, un evento culturale di assoluto spessore.
Una disponibilità ottenuta grazie anche alla preziosa collaborazione del Colonnello Mariano Angioni e del Capitano Andrea Mattei.

‘Un ulteriore omaggio alla città che abbiamo voluto inserire nella serata – ha anticipato il presidente della Fondazione, Cianetti – sarà l’esecuzione del maestro folignate Marco Scolastra con il brano Il telegrafo elettrico, tra l’altro proprio al pianoforte Bontempi donato dalla stessa Fondazione Carifol’.
Il concerto oltre ad allietare le festività folignati, ha anche un lodevole scopo benefico di solidarietà: l’incasso verrà infatti interamente devoluto all’Opera nazionale di assistenza orfani dell’Arma dei Carabinieri.

I biglietti sono a disposizione ad un prezzo simbolico di dieci euro, presso l’ufficio del turismo a Porta Romana ed il giorno stesso al botteghino dell’Auditorium San Domenico.
Da sottolineare che anche gli inviti messi a disposizione, sono stati comunque acquistati da parte della Fondazione cassa di Risparmio di Foligno.

‘E’ anche un modo per festeggiare con leggero anticipo i duecento anni dell’Arma dei Carabinieri – ha fatto notare Alberto Cianetti – e sono soddisfatto anche perché con il direttore Ten. Col. Massimo Martinelli, abbiamo concordato un programma con brani natalizi e classici, particolarmente conosciuti ed apprezzati dal pubblico. Il gran finale lo avremo con l’esecuzione della marcia dei Carabinieri e l’Inno Nazionale, con disponibilità a concedere dei bis per la soddisfazione dei partecipanti’.

La banda, fondata nel lontano 1820 si compone di ben 102 elementi, tra numerose e prestigiose esibizioni, nel settembre dello scorso anno ha rappresentato l’Italia al Festival di Mosca esibendosi nella Piazza Rossa con grandi apprezzamenti di critica e di pubblico, nel 2010 è stata protagonista sul palco di San Remo e nel 2001 accolse Papa Giovanni Paolo II durante la prima visita ufficiale alla Camera dei Deputati.

 

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter