Condividi su facebook
Condividi su twitter
Animazione degli spazi urbani a cura dei gruppi formali ed informali
perugia-palazzo_donini_

Di tempo libero i giovani d’oggi, in grande parte disoccupati e non occupanti negli studi, in Umbria ne hanno tanto e c’è chi si preoccupa di lenire la loro ansia, oltre che cercare di rivitalizzare le città.

Favorire l’aggregazione tra le giovani generazioni: è questo l’obiettivo del progetto regionale “Tempo libero in estate: animazione degli spazi urbani a cura dei gruppi formali ed informali di giovani 2014”, promosso e finanziato con risorse pari a 100 mila euro, dall’Assessorato regionale alle politiche giovanili.

Nel 2013, la prima edizione dell’iniziativa, che ha coinvolto circa 10 mila giovani in 61 progetti, si è rivelata un vero successo, tanto da decidere di riproporla anche per l’anno in corso.
Lo scorso anno i progetti sono stati presentati dalle Zone sociali di Città di Castello, Perugia, Assisi-Bastia, Todi-Marsciano, Panicale, Norcia, Gubbio, Foligno, Spoleto, Terni, Narni e Orvieto e   tutte le iniziative erano finalizzate a creare aggregazione tra i giovani attraverso attività extra scolastiche in spazi messi a disposizione, in maniera continuativa e per alcune ore al giorno, da organizzazioni del Terzo settore e oratori

 

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter