Condividi su facebook
Condividi su twitter
Approvata la proposta progettuale a valenza regionale della Usl Umbria1 denominata "BIRTH - Better Integration Rate Through maternal and child Healthcare”.
cittadini_extracomunitari

L’Usl Umbria 1, l’azienda ospedaliera di Perugia e quella di Terni hanno partecipato al Bando FEI – “FONDO EUROPEO PER L’INTEGRAZIONE DI CITTADINI DI PAESI TERZI” 2007-2013 “Annualità 2013 – Azione 6 “Mediazione sociale, linguistica e interculturale” promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per le libertà civili e dell’immigrazione – Direzione centrale per le politiche dell’immigrazione e dell’asilo,formulando, Usl quale  Soggetto Capofila, la proposta progettuale a valenza regionale denominata “BIRTH – Better Integration Rate Through maternal and child Healthcare”.

Detto progetto che prevede azioni innovative a sostegno dei percorsi nascita per donne immigrate, è stato ammesso al finanziamento, per la totalità dell’importo richiesto
Il progetto prevede un costo complessivo di €. 154.375,00 a cui si dovrà far fronte con le seguenti risorse:
– € 115.781,25: Entrate Contributo Comunitario
– € 22.593,75: Entrate Contributo pubblico nazionale e Contributi di terzi
– € 16.000,00: cofinanziamento a carico dei tre Partner di progetto (USL Umbria 1; Azienda Ospedaliera di Perugia, e Azienda Ospedaliera di Terni) che vi provvederanno in termini di:
– lavoro prestato dai dipendenti delle Aziende;
– logistica, materiali e attrezzature per la didattica;

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter