Condividi su facebook
Condividi su twitter
L’appeal della Lega Nord e Salvini nell’Italia di mezzo sarebbe così cresciuto da essere maggiore di quello registrato al nord d’Italia
Lega_Umbria_Logo

 

Nelle prossime elezioni regionali in Umbria potrebbe affacciarsi un ospite non proprio gradito dai partiti tradizionali, complice forse un crescente partito dei “non votanti”: il 56% degli italiani ritiene che il sistema corruttivo stia peggiorando e sia assolutamente trasversale.
Per molto meno finì la prima repubblica.

Secondo un sondaggio di Demos,  l’appeal della Lega Nord e Salvini nell’Italia di mezzo sarebbe così cresciuto da essere maggiore di quello registrato al nord d’Italia.
Qui, infatti, la Lega Nord ora raccoglierebbe il 18,5%, che diventano il 19,6% nel Centro ( Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Marche).

La fiducia in Salvini al Centro passerebbe al 42%:
Stupisce che al Nordest, tradizionale terra leghista, i valori siano più bassi (36%) sia del Centro che del Nordovest (40%), e non siano lontanissimi dal Centrosud dove Salvini incontrerebbe la fiducia del 28% dei cittadini

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter