Condividi su facebook
Condividi su twitter
Roberto Speciale, ex Comandante generale della G.d.F., nell'aprile 2008 eletto deputato alla Camera nel Popolo della Libertà è stato sequestrato in casa con la moglie e rapinato ieri notte
roberto-speciale_g

Roberto Speciale, Comandante Generale della Guardia di Finanza dal 17 ottobre 2003 al giugno 2007, con una conclusione alquanto pasticciata, nell’aprile 2008  fu eletto deputato alla Camera nel Popolo della Libertà nella circoscrizione Umbria.
In quella legislatura è stato componente della Commissione Difesa della Camera e della Commissione Bicamerale Antimafia. Non ricandidato nel 2013.

Ora l’ex deputato “umbro” torna all’onore delle cronache come vittima di una rapina avvenuta ieri nei pressi di Ostia, dove abita con la moglie in un quartiere chiamato “Infernetto”.
I banditi  li hanno attesi nascosti nel buio del giardino mentre rientravano nella loro abitazione.
Pugno in faccia all’ex deputato appena sceso dall’auto e sequestro di entrambi i coniugi fatti entrare nell’abitazione.

Bottino costituito dall’argenteria, diversi sacchi e buste, e da una collezione di costosi orologi, nonché dall’auto della moglie dell’ex generale,  per un valore complessivo ingente: si parla di oltre 100mila euro.

Solo dopo un paio d’ore dalla fuga dei malviventi la coppia è riuscita a liberarsi e dare l’allarme.
Ora si cerca la banda che, secondo Speciale, parlava italiano ma con accento dell’est, era armata ed i suoi componenti si coprivano il volto con passamontagna e sciarpe

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter