Franco Moscetti è stato recuperato da una delle squadre del Soccorso alpino e speleologico dell’Umbria
soccorso alpino umbria

Franco Moscetti, scomparso nel pomeriggio di mercoledì, è stato ritrovato da una delle squadre del Soccorso Alpino e Speleologico Umbria (SASU), nella tarda mattinata di ieri, intorno alle ore 11:30, caduto all’interno di un pozzo naturale nell’area di Fossato di Vico Alto.

Dopo quasi due giorni di ininterrotte ricerche, una delle squadre del SASU impegnate nel ritrovamento, ha udito le grida dell’uomo finito all’interno di un pozzo naturale ad una profondità di circa tre metri, in una zona boschiva particolarmente impervia presso la strada che conduce a Palazzolo (Fossato di Vico alto).
L’uomo è stato immediatamente raggiunto dai tecnici ed i sanitari del SASU che lo hanno trovato cosciente ed in piedi; verificatene le condizioni di salute, lo hanno recuperato attraverso l’impiego di tecniche speleo-alpinistiche.
Riportatolo in superficie, i sanitari del SASU ne hanno nuovamente valutato le condizioni e, successivamente, è stato immobilizzato sulla speciale barella portantina, trasportata dai tecnici del SASU fino a valle e così consegnato al personale del 118.

Le operazioni di ricerca sono state effettuate in collaborazione con l’arma dei Carabinieri, Protezione Civile e Vigili del Fuoco.

condividi su: