Nel cortile della scuola è stato realizzato uno spazio per la coltivazione di verdure: lo cureranno i piccoli alunni insieme alle maestre e ai nonni
collazzone

Una scuola a ridosso del centro storico. Un ampio spazio circostante da qualificare. Una dirigente ed gruppo di maestre motivate. Una comunità scolastica piccola ma coesa. Sono questi gli ingredienti, semplici e speciali al tempo stesso, che hanno dato il là alla realizzazione del progetto “Orto Bimbo” presso la scuola dell’infanzia di Collazzone.

Con la collaborazione della fattoria didattica dell’Istituto Agrario di Todi, sono state realizzati nel cortile del plesso scolastico dei piccoli orti, nei quali gli stessi bambini hanno provveduto a mettere a dimora diverse piantine, della cui crescita si dovranno occupare con regolarità fino al termine del corrente anno scolastico, coadiuvati in questo anche da alcuni nonni, che funzioneranno anche da trasmettitori dei saperi.

“Il progetto – sottolinea la dirigente Elvira Baldini – intende promuovere un percorso educativo, didattico ed inclusivo che, attraverso la cura della terra, promuova i principi di sostenibilità e la stagionalità e genuinità delle produzioni, stimolando comportamenti alimentari sani in ambito scolastico e familiare. La progettazione partecipata prevede l’utilizzo degli ortaggi, entro la fine dell’anno, direttamente nella mensa scolastica”.

La giornata inaugurale, che ha visto la presenza anche dell’Amministrazione comunale, interessata ad estendere l’esperienza presso il nuovo plesso scolastico di Collepepe, si è sviluppata come una vera e propria festa, organizzata in maniera dinamica, creativa e ludica, con pure dei piccoli imprevisti da affrontare, che hanno permesso l’attivazione di processi di problem-solving.

“Orto Bimbo – evidenziano le maestre – si tradurrà in un continuo compito di realtà per tutti i bambini, rafforzando in loro il legame con la terra che dà cibo e che è nutrimento per l’integralità della persona da un punto di vista fisico, emotivo e cognitivo, permettendo la conoscenza e lo sviluppo di abilità individuali e sociali che vedono i bambini e le bambine al centro dei processi da attivare e delle prime esperienze di cittadinanza”.

condividi su: