La manifestazione si terrà dal 17 al 19 maggio: presentato il programma
todi-fiorita

Come ogni maggio la città di Jacopone torna a vestirsi di petali, profumi primaverili e colori con Todi Fiorita, la mostra di florovivaismo specializzato e cultura dei giardini, organizzata dall’Associazione Verdetodi, con il contributo e il sostegno del Comune di Todi, in programma dal 17 al 19 maggio.
Un’affermata kermesse, giunta ormai alla sua XII edizione, che promette di essere all’insegna del rinnovamento.
A partire dal nuovo e giovane staff di talenti tuderti e non, che affianca gli storici organizzatori, Luigi Frassineti e Gabriella Giammarioli, ed il blog “Verde Inchiostro”, che online anticipa gli argomenti della manifestazione.

Quest’anno infatti il tema al centro di Todi Fiorita, che da sempre è impegnata sul fronte sostenibilità, sarà l’economia circolare.
Obiettivo degli organizzatori è quello di sensibilizzare e avvicinare il pubblico ai temi dell’innovazione e del riciclo, presentando casi virtuosi legati alla circolarità economica e alla rigenerazione ambientale nel corso di un panel di speaker che si svolgerà nella mattinata di sabato. Tra gli altri interverranno, Dino Di Cicco, Presidente della prima Associazione Internazionale dei Waste Manager che approfondisce i temi di sviluppo eco-sostenibile e della green economy e Alessandra De Santis, coordinatrice dell’Atlante di economia circolare, il primo atlante che raccoglie le migliori esperienze di economia circolare in Italia.

Non mancheranno anche esempi umbri di circular economy. Saranno presenti
i responsabili dell’azienda Basalti Orvieto, artefici di un processo di circolarità naturale, che parte dall’estrazione di materiale naturale, fino alla rigenerazione dell’ambiente attraverso azioni di bioingegneria agraria e Dino Mengucci, fondatore di Panta Rei, cooperativa di Passignano sul Trasimeno, operante nel campo della bioedilizia e della formazione, attività che ha portato l’associazione a vincere il concorso “Storie di economia circolare”.

Nell’ottica della partecipazione gli studenti delle scuole secondarie di Todi e Orvieto prenderanno parte al premio “Fioriscono le idee: spunti e progetti legati all’economia circolare”, in cui saranno invitati a produrre un elaborato intorno al tema della circular economy.
Spazio anche agli allievi della scuola Media Cocchi nell’estemporanea di pittura “Quando i fiori diventano opera d’arte”, che vedrà i ragazzi nelle vesti di pittori en plein air dislocati per le vie e piazze della città, impegnati a realizzare dipinti con protagonisti gli scorci ed in panorami di Todi Fiorita.
Già perché Todi Fiorita, punta a far diventare Todi la città più “instagrammabile”, con le sue superbe scenografie floreali, che come ogni anno andranno ad impreziosire i palazzi, le piazze, i vicoli e i monumenti della città. Un incantato giardino a cielo aperto, che già nelle edizioni passate ha conquistato i social.

Anche quest’anno il cuore pulsante della manifestazione sarà in Piazza del Popolo, dove da venerdì 17 a domenica 19 saranno presenti oltre 50 espositori provenienti da tutto lo stivale, altamente selezionati, in cui trovare il meglio del florovivaismo. Un amplissimo catalogo di piante naturali, tillandsie, specie tropicali, rarissimi iris, bonsai, varietà di rose antiche, insieme a soluzioni di arredo, accessori per il giardino, artigianato e molto altro.
Non solo shopping per appassionati, ci saranno anche tanti laboratori a tema pensati per ogni fascia d’età, che da sabato 18 porteranno grandi e piccini a sporcarsi le mani.
Si parte con il workshop tenuto da Sara Primieri “Intrecci floreali: ghirlande e coroncine di fiori fai te”, l’indomani si prosegue con “Viaggio olfattivo tra innovazione e tradizione” in collaborazione con il FAI a cura di Magda Montanucci. Nella stessa giornata per i più piccoli il “Laboratorio di educazione ambientale” di Antonella Zanotti.

Spazio anche all’arte, interpreta in chiave green. Venerdì 17 maggio, si inaugura, presso il Caffè del Teatro Comunale, la mostra d’arte “Todi, Arte e Solidarietà”, mostra collettiva promossa dal LIONS Club di Todi dei pittori Giampiero Petruccioli, Giancarlo Biagini, Donatella Regi Canali e Antonella Padovani. In contemporanea, avrà inizio la seconda edizione del concorso grafico, pittorico e fotografico “Immagina TodiFiorita” organizzato da ETAB di Todi.
Si chiuderà domenica 19 con la moda sostenibile. Le allieve dell’Ipsia Moda di Todi, presenteranno la sfilata “RigArt”, che trasformerà la Scalinata del Duomo in una passerella su cui sfileranno abiti realizzati con materiali di recupero.

condividi su: