Condividi su facebook
Condividi su twitter
L'area sarà inaugurata sabato 11 maggio e porterà il nome dell’appuntato scelto Giancarlo Alberto Forino
foto castello delle forme

Il giardino della scuola dell’infanzia di Castello delle Forme, a Marsciano, rinasce grazie ad un gesto d’amore di una famiglia. I lavori che hanno permesso la sistemazione dell’intera area, il rifacimento della recinzione e l’installazione di tante decorazioni, saranno inaugurati sabato 11 maggio. Un taglio del nastro che sancisce il completamento di un’opera frutto anche dell’impegno della scuola, delle istituzioni e in qualche modo di un’intera comunità, nel ricordo di una persona che non c’è più.

Si chiamava Giancarlo Alberto Forino ed era un carabiniere, scomparso tragicamente nel 2017 in un incidente stradale, a soli 43 anni. Era lo zio di Giulia, una bambina che frequenta l’asilo, arrivata a Castello delle Forme pochi mesi prima. A due anni da quella tragedia, Fulvio Forino, papà di Giulia e fratello di Carlo, è riuscito a mettere insieme la sua professionalità di geometra con la volontà di ricordarlo, sottoponendo il progetto del rifacimento del giardino ai genitori e a tutte le insegnanti, facendosi carico dei costi necessari ai lavori.

L’amministrazione comunale, dopo aver approvato il progetto, ha fornito la manodopera per la preparazione del terreno e si è occupata del rifacimento della recinzione esterna. Tutto il resto è stato realizzato a cura e spese e con il lavoro anche fisico della famiglia Forino. Ai genitori è spettato il compito di occuparsi delle decorazioni, che saranno ‘scoperte’ proprio sabato. In realtà gli stessi genitori, in questi anni, si sono spesi molto in iniziative e raccolte fondi, nel tentativo di reperire il denaro necessario e alcuni piccoli interventi erano stati fatti. Ora i lavori sono terminati e tra una settimana tutti potranno vedere i risultati.

L’inaugurazione è in programma alle ore 16 di sabato 11 maggio. Sarà una festa ma anche un’occasione per ricordare Carlo. Ci saranno i colleghi carabinieri di Siena, insieme a quelli di Marsciano, Perugia e Roma. E poi la dirigente scolastica Elvira Baldini, gli insegnanti dei bambini di infanzia e primaria e le istituzioni. Insieme a loro i cittadini e i familiari di Carlo. Il giardino porterà il nome dell’appuntato scelto Giancarlo Alberto Forino.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter