Il settimanale radiofonico "Vieni via con me" ha dedicato un servizio al territorio tuderte quale meta enoturistica nazionale
Massimo-Cerofolini

Todi, con i suoi vigneti e le sue cantine, protagonista sabato 11 maggio, su Rai Radio1, all’interno della trasmissione “Vieni Via con Me”, appuntamento settimanale dedicato – è il claim del programma – “al gusto di vedere con le orecchie, lasciando agli occhi il brivido di sorridere quando si raggiungerà la meta: ingolosire l’ascoltatore e tirarne fuori il turista con il racconto di meraviglie lontane o dietro l’angolo; regalare il piacere di rispondere sì all’invito ‘vieni con me‘”.

La puntata di sabato è partita da Saint Tropez, sulla Costa Azzurra, per poi tornare nel quartiere della “piccola Londra”, a Roma. In mezzo il servizio dedicato a Todi ed incentrato sulla tendenza, sempre più diffusa in Italia, di andare alla scoperta delle cantine e a passeggiare nei vigneti. Basti pensare che lo scorso anno l’enoturismo italiano ha fatturato circa due miliardi e mezzo di euro, con i produttori di vino che si vanno sempre più organizzando, anche grazie al recente decreto che equipara le cantine agli agriturismi.

Da qui l’indicazione di Todi, terra di vigneti e di vini, della quale, al microfono del giornalista Rai Massimo Cerofolini (nella foto), hanno parlato Alessandra Mallozzi, operatore di “Discovering Umbria – Wine&Food Experiences” e Gilberto Santucci, con riferimento all’attività della cantina sperimentale dell’Istituto Agrario “Ciuffelli” e del ruolo della scuola enologica dell’Umbria nella riscoperta e valorizzazione di antichi vitigni, tra i quali il Grero di Todi.

Qui il link alla registrazione della trasmissione di Rai Radio1:

condividi su: