Laboratorio nella scuola primaria 2 giugno con "Isola di Confine"
monte castello vibio

Nel panorama del teatro contemporaneo ci sono teatranti che vanno in cerca di “comunità”. Lo fanno lavorando nelle scuole, nelle biblioteche, nelle feste di paese, negli ospizi, tra famiglie e nei teatri.
A Monte Castello di Vibio l’attività teatrale nel mese di giugno si è messa in cammino tra i vicoli e nei luoghi significativi del paese: dalla scuola ai giardinetti pubblici, dalla Torre di Maggio alla biblioteca, dal Teatro della Concordia alla rinnovata Passeggiata del Toppo. Ma anche nelle stanze del Comune, da quella del sindaco alla sala giunta, dall’ufficio ragioneria all’anagrafe dove i bambini hanno letto la propria ora di nascita donando una canzone ai dipendenti comunali come “baratto” culturale.

Grazie al PON/FSE “Potenziamento dell’educazione al patrimonio culturale, artistico, paesaggistico” del Primo Circolo di Marsciano condotto da Valerio Apice e Giulia Castellani del Teatro Laboratorio Isola di Confine, affiancati dalle maestre Elviretta Mennini e Grazia Righi, i bambini e le bambine della scuola Primaria 2 Giugno capitanati dal Teatro Laboratorio Isola di Confine, stanno affinando la conoscenza del loro paese grazie all’attività teatrale.

In questa occasione la scuola diventa laboratorio ma anche punto di partenza di un’esperienza originale e di grande collaborazione tra scuola, comune, associazioni del territorio e il gruppo Isola di Confine. Siamo molto soddisfatti del progetto – afferma il sindaco Daniela Brugnossi – in quanto permette ai bambini di calarsi pienamente nella storia e nella realtà del borgo in cui vivono apprezzando spazi e luoghi e osservandoli da punti di vista completamente nuovi. L’appuntamento alla festa conclusiva è per venerdì 28 giugno quando lo spettacolo itinerante partirà dalla scuola alle 17.30 e si snoderà per tutto il borgo, dove storie narrate e cantate faranno da guida alle famiglie, ai turisti, ai cittadini di Monte Castello di Vibio.

condividi su: