Condividi su facebook
Condividi su twitter
Nata dall'esigenza di unire le esperienze civiche territoriali dell'Umbria, l'iniziativa politica ha raccolto in questi mesi numerose adesioni
umbria dei territori

Oltre 150 cittadini da tutta l’Umbria. Liste civiche, associazioni e movimenti. Grande partecipazione e voglia di confronto, sabato 24 agosto presso l’Hotel Europalace a Todi. 

Umbria dei Territori è da oggi una realtà politica regionale. Nata dall’esigenza di unire le esperienze civiche territoriali dell’Umbria, ha raccolto in questi mesi numerose adesioni, interpretando il forte sentimento di cambiamento presente fra i cittadini umbri, in una logica che ridia voce e forza ai territori, alle realtà locali, con un modello che costruisca dal basso e attraverso la partecipazione, idee e contenuti e rappresentanze. 

La crisi economica, sociale e politica della nostra regione ci spinge, con senso di responsabilità, ad affrontare l’imminente campagna elettorale per il rinnovo del Governo regionale, nella consapevolezza  che vi sia la necessità di costruire un nuovo modello di governo per gli Umbri, uscendo dalle logiche e gli schemi sin qui presenti, ma evitando che il cambiamento si riduca ad un mero avvicendamento di ruoli e poltrone. Udt, darà vita nelle prossime ore ad un tavolo unitario dei soggetti civici presenti sul panorama regionale, con l’obiettivo di costruire una nuova alleanza democratica con tutti coloro che riconosceranno in questa esperienza e in questo modello,  il cuore di un nuovo progetto politico. In quest’ottica, partendo dalla condivisione di un programma condiviso, definiremo nei prossimi giorni il profilo del candidato che più possa interpretare la natura fortemente innovativa di un progetto basato sulla sostenibilità ambientale e sociale, sulla centralità della persona e sull’economia circolare e civile.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter