L'iniziativa, in programma nel fine settimana, rinviata a data da destinarsi per i funerali di Matteo Nulli, morto in un incidente stradale
MARSCIANO

La festa “A ritmo di sport” in programma nel centro di Marsciano sabato 31 agosto e domenica primo settembre è stata annullata. La decisione è stata presa dall’amministrazione comunale e dalla Pro loco Marsciano, organizzatori dell’evento, a seguito dello svolgimento, sabato 31 agosto alle ore 16.00 presso la chiesa parrocchiale di San Giovanni, dei funerali di Matteo Nulli, morto in un tragico incidente sulla diretta del Cerro lunedì 26 agosto.

I due soggetti organizzatori dell’evento sportivo, nel tornare a esprimere la propria vicinanza alla famiglia e agli amici di Matteo, ringraziano tutte le associazioni e tutti i soggetti che a vario titolo si sono fin qui spesi nella realizzazione della manifestazione, nell’attesa di valutare una sua eventuale riprogrammazione entro il mese di settembre.

L’annullamento di questa festa dello sport marscianese – spiegano congiuntamente Comune di Marsciano e Pro-loco – è una scelta opportuna e necessaria, innanzitutto per permettere alla comunità tutta di partecipare ai funerali di Matteo e portare la propria vicinanza alla sua famiglia, in un momento che è giusto riservare al cordoglio e al conforto. Questo tragico evento, naturalmente, non fa venir meno le finalità che erano alla base di questi due giorni di festa dello sport e anzi, lo stesso contributo di passione e competenza che Matteo ha portato all’attività di alcune associazioni del territorio, rafforza l’esigenza di dare sostegno e visibilità a tutto il mondo associativo sportivo di cui la nostra comunità è ricca. Valuteremo nei prossimi giorni la possibilità di riprogrammare a breve l’evento ma certamente ci impegniamo, come già annunciato, a dare vita tra maggio e giugno 2020 a una grande manifestazione dedicata allo sport marscianese, a tutto il volontariato che lo sostiene, valorizzando anche il contributo imprescindibile del tessuto imprenditoriale locale”.

condividi su: