Il concerto in programma domenica 15 settembre alle ore 21.30 nella cornice del giardino della Fondazione
compignano_

Le sonorità jazz e le suggestioni artistiche di Duke Ellington saranno i protagonisti di una serata musicale a Compignano, domenica 15 settembre alle ore 21.30. “Duke Ellington, Harlem e il Cotton Club”, questo il nome dell’evento, è sostenuto dalla Fondazione Compignano, con il patrocinio del Comune di Marsciano, e fa parte del programma di quattro concerti “Qua e là per là per l’Umbria con Duke Ellington” ideato dall’Associazione Culturale Perugia Big Band con i partner Coro Polifonico Città di Tolentino e Coristi a Priori. Il progetto è stato sviluppato con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e può contare anche sul patrocinio dell’Assemblea legislativa della Regione Umbria.

Lo spettacolo, a ingresso gratuito, che animerà la serata compignanese, nella location del giardino della Fondazione Compignano, è stato presentato nel corso di un incontro a Marsciano, giovedì 5 settembre alla presenza di Andrea Pilati, vicesindaco di Marsciano, Roberta Datteri, della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, Augusto Coli, presidente della Fondazione Compignano, Fabrizio Rapastella e Mauro Radici della Perugia Big Band, una formazione di 20 elementi diretta dal maestro Massimo Morganti e attiva dal 1973, una vera e propria ambasciatrice dell’Umbria che si è esibita in oltre 350 concerti nei festival e teatri d’Europa.

Come spiegato da Fabrizio Rapastella, quella nel borgo di Compignano è la seconda data del tour che si propone di portare in alcune delle location più suggestive dell’Umbria il genio di un caposaldo del jazz. Il programma è interamente dedicato ad Ellington e alle sue composizioni, dai temi più ritmici e malinconici a quelli più umorali, lirici ed eleganti, comprese incursioni nel repertorio del Sacred Concert. Songwriter, pianista, arrangiatore e bandleader statunitense, Ellington (di cui quest’anno ricorre il 120° anniversario della nascita) è un genio artistico del XX secolo universalmente conosciuto per la sua enorme influenza nel mondo della musica jazz e non solo.

condividi su: