Il Ministero dell'Agricoltura e dell'Istruzione hanno ripartito 10 milioni di euro: la nostra regione è sesta per numero di pasti erogati
mense-scolastiche

Il Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, di concerto con il Miur, ha adottato il decreto che ripartisce la quota di 10 milioni di euro per il 2019 del Fondo per le mense scolastiche biologiche. Il riparto è effettuato sulla base del numero dei beneficiari del servizio di mensa scolastica biologica presenti in ciascuna regione e provincia autonoma, riportati alla data del 31 marzo 2019 nell’elenco delle stazioni appaltanti e dei soggetti eroganti il servizio di mensa scolastica biologica e sulla base della popolazione scolastica accertata dal Miur per l’anno scolastico 2017-2018.

In totale sono stati finanziati 14 milioni 824 mila 741 pasti. Le regioni dove la partecipazione, e quindi il finanziamento, è risultata più consistente risultano essere l’Emilia Romagna (6,7 milioni di pasti), la Lombardia (1,5 milioni), le Marche (1,2 milioni), la Toscana (1,2 milioni) e la Puglia (1,06 milioni).

L’Umbria è sesta con 908.133 pasti. Poco più di 40 le scuole che hanno avuto accesso al finanziamento, nei Comuni di Perugia, Città di Castello e Spoleto.

condividi su: