La donna di origine romana, si trova ora agli arresti domiciliari dopo la denuncia e l’arresto da parte dei Carabinieri della Compagnia di Todi
asilo-nido

È stata arrestata dai Carabinieri della Compagni di Todi, una educatrice dell’asilo nido di Deruta per comportamenti violenti sui bambini. La donna, secondo quanto accertato dalle telecamere e microspie posizionate nella struttura dai Carabinieri, avrebbe utilizzato della maniere non proprio ortodosse nei confronti dei quei bambini che si rifiutavano di mangiare il pranzo, arrivando a maltrattarli e a rinchiuderli in bagno per punizione.

I Carabinieri hanno tratto in arresto l’educatrice, di origine romana, dopo che alcune dipendenti della cooperativa che gestisce i servizi all’interno dell’asilo, avevano reso noti al sindaco di Deruta Toniaccini i comportamenti violenti della donna. Il sindaco si è così rivolto ai Carabinieri che hanno installato nell’edificio telecamere e microspie che hanno purtroppo confermato i sospetti. 

In particolare un paio di bambine di poco oltre l’anno di età, sarebbero state costrette a ingoiare il cibo contro la loro volontà. In un caso, l’educatrice avrebbe fatto mangiare a una di loro il cibo che le era caduto a terra.

L’educatrice si trova ora agli arresti domiciliari.

condividi su: