Condividi su facebook
Condividi su twitter
L’evento è stato organizzato mercoledì 20 novembre per i 20 anni del progetto Nati per leggere, per la promozione della lettura in famiglia, a partire dai 6 mesi di vita del bambino
Nati per leggere (1)

Nati per leggere, il programma nazionale di promozione della lettura in famiglia, a partire dai 6 mesi di vita del bambino, ha festeggiato i vent’anni di attività mercoledì 20 novembre. In occasione di un traguardo così importante sono state promosse e coordinate una serie di iniziative in ogni regione italiana. In Umbria le attività organizzate hanno ruotato intorno alla parola “Tempo” per valorizzare il tempo dell’attesa, il tempo dell’iniziare a leggere e il tempo della socializzazione. Tra queste attività anche le letture animate realizzate presso le biblioteche comunali di Marsciano e Todi.

“Il 20 novembre – ha sottolineato l’assessore alle politiche scolastiche del Comune di Marsciano, Dora Giannoni – si celebra in tutto il mondo anche la Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. E quello alla lettura è certamente un diritto anche dei più piccoli. Ben vengano, quindi, iniziative come questa che valorizzano e arricchiscono un percorso formativo nel quale fanno la loro parte anche le scuole, come ad esempio recentemente il Primo e Secondo circolo didattico di Marsciano con il progetto ‘Io leggo perché’ dedicato proprio alla promozione della lettura”.

Coinvolto nell’organizzazione della giornata presso le due biblioteche un team multidisciplinare composto da 35 persone: ostetriche, mamme in attesa, educatrici, insegnanti, bibliotecari e lettori volontari coordinati dal tavolo del Coordinamento Pedagogico di Rete della Zona Sociale n. 4. A Marsciano sono stati oltre 200 i bambini da 6 mesi a 6 anni che hanno preso parte alle letture animate, accompagnati dalle famiglie e provenienti dalle scuole elementari, infanzia e nidi del territorio. Tutti loro hanno sostato lungo un percorso di tre postazioni, in tre diverse stanze della biblioteca, ritrovando il “tempo” scandito dalle pagine dei libri, delle parole, dalle immagini, dagli sguardi.

“Il successo di questa giornata – spiega l’assessore alle politiche sociali, Manuela Taglia – è certamente frutto di una grande attenzione che in questi anni la Zona sociale, e in particolare lo stesso Comune di Marsciano con il lavoro della biblioteca, ha saputo esprimere verso il progetto di Nati per leggere. Continueremo a sostenerlo e lo faremo con una programmazione di iniziative che, con il coinvolgimento delle scuole, possano trovare anche nuovi spazi e modalità di realizzazione, puntando sempre di più al coinvolgimento e alla partecipazione delle famiglie, le quali rivestono un’importanza fondamentale nel sostenere, presso i bambini, l’abitudine alla lettura”. 

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter