"Ibridazione o estinzione” di Alessio Biagiotti e Marino Ficola, a cura di Paolo Nardon, verrà inaugurata sabato 30 novembre: resterà aperta fino al 6 gennaio
todi per arte
“Todi per l’Arte”, associazione culturale attiva a Todi dal 2016 e già motore propulsivo di alcune delle principali mostre d’arte svoltasi in questi anni in città, propone per la fine del 2019 una nuova iniziativa: la mostra “Ibridazione o estinzione” di Alessio Biagiotti e Marino Ficola, a cura di Paolo Nardon.

L’esposizione sarà allestita nelle sale dello splendido palazzo di Piazza Umberto I 25, già in passato sede di momenti dedicati all’arte. La mostra sarà inaugurata e aperta al pubblico sabato 30 novembre, alle ore 12, e resterà visitabile fino al 6 gennaio 2020.

Presidente di “Todi per l’Arte” è il giornalista di Repubblica Giuseppe Cerasa, direttore delle “Guide ai piaceri e ai sapori”, collana editoriale che ha dedicato il suo ultimo volume proprio alla città di Todi.
“L’associazione da anni si occupa di creare le condizioni per promuovere l’arte contemporanea – spiega Cerasa – attraverso l’organizzazione di iniziative, in collaborazione con il Comune e a favore di Todi, che ha nella sua vita, anche recente, molto da raccontare e da proporre. Nelle prossime settimane con ogni probabilità presenteremo un nostro contributo specifico al quale come associazione stiamo lavorando. Intanto l’occasione di sabato 30 novembre ci offre la possibilità di continuare il nostro percorso, con un invito ai tuderti e agli amici di Todi a trovarci insieme”.

condividi su: