Condividi su facebook
Condividi su twitter
Possono farne parte i giovani da 16 a 30 anni residenti nel territorio di Marsciano. La domanda di partecipazione deve pervenire in Comune entro il 31 marzo 2020
cartolina consulta

L’Amministrazione comunale di Marsciano, intende rilanciare la Consulta comunale dei Giovani, uno strumento di partecipazione alle attività di governo del territorio del quale possono fare parte persone dai 16 ai 30 anni residenti nel comune di Marsciano. Istituita nel 2011, negli ultimi tempi è rimasta inattiva. 

I soggetti interessati sono invitati a candidarsi compilando il modulo di domanda che, insieme al regolamento, è reperibile all’indirizzo http://www.comune.marsciano.pg.it/pagina1880_consulta-giovani.html. Le domande dovranno pervenire entro il 31 marzo 2020 con le seguenti modalità:
• consegna a mano presso l’ufficio protocollo in Municipio;
• raccomandata con ricevuta di ritorno invita all’indirizzo Comune di Marsciano, Largo Garibaldi 1, 06055 Marsciano (PG);
• tramite PEC all’indirizzo comune.marsciano@postacert.umbria.it o tramite posta elettronica normale all’indirizzo a.pilati@comune.marsciano.pg.it;

La Consulta Giovani è un organismo consultivo volto alla promozione e allo sviluppo delle proposte inerenti alla realtà giovanile. I suoi membri, che ricoprono cariche a titolo gratuito, hanno l’incarico di redigere atti da sottoporre all’Amministrazione comunale e di elaborare annualmente un progetto di intervento sugli ambiti di competenza. 

“Si tratta – spiega il vicesindaco Andrea Pilati – di un valido strumento per stimolare i ragazzi a un protagonismo attivo nella comunità, sensibilizzandoli alle problematiche di governo del territorio attraverso la promozione di dibattiti, ricerche e incontri. Rappresenta anche un’occasione per l’Amministrazione di avere un ulteriore punto di vista sui bisogni dei giovani. È un progetto che ha già dato, nel corso degli anni, i suoi frutti, visto che molti partecipanti alle passate attività della Consulta hanno poi proseguito il loro impegno nell’associazionismo politico, culturale e sociale”. 

La selezione dei candidati
Come specificato nel regolamento della Consulta, i componenti sono nominati con provvedimento del sindaco tra coloro che hanno presentato domanda. La scelta dovrà osservare un criterio di rappresentanza e proporzionalità tra le realtà territoriali (capoluogo e frazione) e sociali (associazioni, lavoratori, disoccupati, studenti, ecc.) oltre che tra le varie fasce di età e tra i generi.

Come funziona la Consulta
La Consulta si struttura in due organi: l’Assemblea, che è l’organo centrale d’indirizzo ed è composta da un minimo di 20 a un massimo di 30 membri, e l’Ufficio di Presidenza, che è l’organo esecutivo. Si può diventare membri dell’Assemblea se si ha un’età compresa tra i 16 e i 30 anni e se si è residenti nel territorio del Comune di Marsciano. Sono membri di diritto tutti i consiglieri comunali di età compresa tra i 18 e i 30 anni. Ai lavori dell’Assemblea può partecipare anche il sindaco o un assessore da lui delegato senza, tuttavia, diritto di voto. L’Assemblea resta in carica fino alla scadenza del mandato amministrativo del Consiglio comunale.                                                          

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter