Condividi su facebook
Condividi su twitter

Il Presidente e il Cda di ETAB, in riferimento ai recenti articoli di stampa, precisano che ogni nomina, ogni affidamento come ogni gara o appalto seguono procedure rigorose nel pieno rispetto della normativa vigente e in piena trasparenza.
Nello specifico di affidamenti di incarichi a professionisti si opera, come di prassi, con procedure comparative seguendo criteri di buona amministrazione nel rispetto delle norme, delle direttive ANAC improntando ogni fase dell’iter al massimo rigore.

La selezione, di norma e ove consentito, avviene con il criterio del massimo ribasso e dunque senza discrezionalità alcuna pur essendo possibile, come a tutti noto, l’affidamento diretto fino alle soglie di cui al D.lgs 50/2016.
Spiace leggere di dubbi e perplessità proprio per i principi di assoluto rigore e trasparenza cui ci si è voluti uniformare.
Indigna, ancor più, la gratuità di alcune affermazioni poiché coinvolgono ingiustamente anche gli uffici, delegati nei seggi di gara, sulla cui professionalità ed imparzialità non si consente possano adombrarsi rilievi o perplessità.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter