Condividi su facebook
Condividi su twitter

Risparmio le rime così sarò più breve, perchè l’argomento non merita tanti fronzoli.
Desidero solo chiarire ala dottoressa che non ho un solo motivo per prendermela con l’avvocato Martina Pierdomenico che nemmeno conosco. Posso rassicurare l’avvocato che non avevo alcuna intenzione nemmeno di immaginare che nella nomina non avesse rispettato le leggi in vigore. Ci mancherebbe solo questo!! Il problema semmai e di opportunità e non di legalità- non per questo meno importante ma appartenente ad altre valutazioni. che non erano estranee all’argomento, ma le valutazioni volevano raggiungere un fine politico di rafforzamento del partito che oggi è chiamato a governare la città ed i suoi enti. non solo, ma anzi si faceva cenno ad uno sforzo congiunto per collaborare con le istituzioni regionali che mi sembrano averne un discreto bisogno.

La presidente TESEI non mi pare sostenuta con il vigore necessario da parte dei territori..mi sembra che alcuni problemi di todi andrebbero affrontati con maggiore vigore per prefigurare possibili soluzioni. l’Ospedale . la ferrovia ( sospesa da non molto per un potenziamento non è più ripartita. Io attendo che si concretizzino le dichiarazioni fatte al momento della sospensione,. La vicenda dell’ospedale va chiusa subito. credo che anche il problema dei parcheggi abbia bisogno di una soluzione veloce. Questi credo siano i problemi di maggiore urgenza sui quali debbono discutere tutti ed i partiti debbono dare il loro apporto.

In questa ottica di maggiore impegno i commissari non servono, Serve che si riuniscono tutti gli organismi per dare il proprio contributo. A me come ai cittadini non interessa sapere quale gruppo ha vinto ho vincerà. mi interessa che vinca chi sta giocando bene per la città. in questo momento non ci sono carte da sprecare ma solo modeste risorse umane da utilizzare tutte per il bene comune. Questo signora Presidente era quello che volevo scriverle sperando di farmi capire. Spero di esserci riuscito oggi.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter