Condividi su facebook
Condividi su twitter
Le domande per accedere ai contributi messi a bando dalla Zona sociale n. 4 vanno presentate entro il 30 dicembre 2020; pubblicato anche un avviso che si rivolge alle attività commerciali
comunemarsciano2

La Zona Sociale n. 4 della Media Valle del Tevere ha pubblicato un avviso per l’erogazione di contributi per il rimborso di utenze domestiche e di buoni spesa finalizzati all’acquisto di beni di prima necessità e medicinali presso esercizi commerciali e farmacie convenzionati. L’obiettivo primario di “Noinsieme”, questo il nome del progetto promosso dalla Regione Umbria a valere sul Fondo sociale europeo 2014-2020, è di sostenere quella parte di popolazione che a seguito dell’emergenza sanitaria si trova in gravi difficoltà socio-economiche. Al sostegno economico si affiancherà anche un momento di ascolto, di informazione e di accompagnamento volto a portare fuori dall’emergenza sociale il maggior numero di persone possibili. Oltre ad un avviso per le famiglie bisognose ne è stato pubblicato uno rivolto agli esercenti e alle farmacie per la formazione dell’elenco dei soggetti convenzionati. 

Ecco i principali requisiti per l’accesso ai contributi: 

•Risiedere in uno dei comuni della Zona sociale 4 (Collazzone, Deruta, Fratta Todina, Marsciano, Massa Martana, Monte Castello di Vibio, Todi, San Venanzo) ed aver compiuto il 18° anno di età.

•Il destinatario e ciascun componente del nucleo familiare al momento della presentazione della domanda non devono possedere alcun reddito o essere destinatario di altri contributi e/o sovvenzioni o ammortizzatori sociali. Fanno eccezione gli assegni di natalità e le indennità relative alla disabilità, purché l’ammontare mensile degli stessi non risulti superiore all’ammontare mensile dell’assegno sociale, attualmente pari ad euro 460,00;

•Il nucleo familiare di appartenenza del destinatario non potrà avere un patrimonio mobiliare cumulativo, alla data di 30.06.2020 superiore ad euro 10.000,00;

•Il destinatario e ciascun componente il nucleo familiare possono risultare proprietari solo della casa di prima abitazione e non di ulteriori immobili.

Il finanziamento complessivo a disposizione della Zona sociale n. 4 ammonta a 180mila euro. Ogni destinatario potrà ricevere fino ad un massimo di 3mila euro tra buoni spesa e rimborsi. 

I soggetti che presentano tali requisiti possono fare domanda scaricando il modulo dal sito del Comune di Marsciano, ente capofila della Zona sociale n. 4. Le domande dovranno pervenire entro e non oltre le ore 13.00 del 30 dicembre 2020 tramite un indirizzo di posta certificata a comune.marsciano@postacert.umbria.it o a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo Comune di Marsciano Largo Garibaldi n. 1 06055 Marsciano (PG), oppure tramite consegna presso l’ufficio protocollo in del Comune di Marsciano nei giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 ed il martedì e giovedì dalle ore 15.00 alle ore 17.00. 

Il modello di richiesta del contributo potrà essere compilato solo dall’intestatario della domanda e comunque da un solo componente per ogni nucleo familiare. L’avviso completo con tutte le informazioni sui requisiti per accedere ai contributi e i modelli per la domanda sono consultabili all’indirizzo https://www.comune.marsciano.pg.it/archivio2_notizie-e-comunicati_0_1998.html.   Per informazioni è possibile contattare i seguenti recapiti: l.leandri@comune.marsciano.pg.it – 0758747277.  

“Contestualmente all’avviso rivolto alle famiglie – spiega l’assessore alle politiche sociali del Comune di Marsciano Manuela Taglia – è stato pubblicato, sempre sul sito dell’ente, anche un avviso rivolto agli esercizi commerciali e alle farmacie per aderire al progetto e accreditarsi come attività in cui i possessori dei buoni possono andare ad acquistare i prodotti. Rivolgo quindi un appello a tutti gli esercenti e titolari di farmacie degli 8 comuni della Zona sociale affinché possano aderire a questa importante iniziativa finalizzata a dare un sostegno a quella parte della popolazione più colpita dalle conseguenze economiche della pandemia. È importante che in ogni comune, viste anche le future possibili limitazioni di spostamento a causa del Covid, possa formarsi un elenco di esercizi convenzionati”. 

L’avviso rivolto agli esercizi commerciali può essere anch’esso consultato sul sito dell’ente all’indirizzo: https://www.comune.marsciano.pg.it/archivio2_notizie-e-comunicati_0_1997.html.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter