Condividi su facebook
Condividi su twitter
E' quanto prevede il piano vaccinale dell’Usec, l'Unità strategica emergenza coronavirus della Regione
VACCINO-COVID-19

Per l’Usec (Unità strategica emergenza coronavirus) della Regione Umbria, in questo momento la vaccinazione della popolazione rappresenta una priorità per la costruzione di una comunità protetta: lo ha detto il commissario regionale per l’emergenza covid, Antonio Onnis, rendendo noto che, in base agli ultimi aggiornamenti del calendario delle consegne, i vaccini Pfizer arriveranno in Umbria il 30 dicembre presso l’Azienda ospedaliera di Perugia da dove è previsto, sempre sotto scorta da parte delle Forze dell’Ordine, lo smistamento presso i punti vaccinali.

Già dal 31 dicembre quindi, ferma restando questa calendarizzazione, si lavora a pianificare le prime vaccinazioni del personale sanitario e degli ospiti delle Rsa, mentre la giornata del 30 sarà dedicata alla formazione di nuovi team vaccinali, oltre ai quattro che hanno già operato nel corso del vaccine-day del 27 dicembre. I team, come annunciato, sono formati da un medico, due infermieri, un OSS e un amministrativo.

La previsione è di somministrare 1170 dosi entro il 3 gennaio nei vari punti vaccinali che saranno allestiti negli ospedali dell’Umbria. Coloro che hanno accolto l’invito a vaccinarsi dovranno portare con se’ il modello del consenso informato.  Saranno esclusi dalla vaccinazione i soggetti che sono già stati contagiati dal covid.
Tra la prima somministrazione e la seconda sono previsti almeno 21 giorni di distanza, mentre la protezione individuale per i vaccinati si otterrà dopo una settimana dalla seconda somministrazione.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter