Condividi su facebook
Condividi su twitter
Il Comune ha indicando nel bando i requisiti necessari per accedere ai fondi i quali variano a seconda della numerosità del nucleo famigliare
villa_faina_attuale_sede_del_palazzo_comunale

Scade il 17 marzo il termine per presentare domanda di accesso ai buoni spesa del Comune di San Venanzo con risorse messe a disposizione nell’ambito dell’emergenza covid-19. Lo rende noto il sindaco, Marsilio Marinelli, che sottolinea l’importanza di “dare sostegno alle famiglie in difficoltà in questo periodo di pandemia, cercando di alleviare alcuni dei problemi che devono affrontare quotidianamente i cittadini”. 

Il Comune ha indicando nel bando i requisiti necessari per accedere ai fondi i quali variano a seconda della numerosità del nucleo famigliare. Fermo restando il vincolo di possesso di depositi bancari non superiori a 5mila euro, che vale per tutte le fasce, per l’accoglimento delle istanze valgono i redditi, di qualsiasi natura, percepiti nel 2020. Per nuclei famigliari composti da una sola persona il limite è di 13mila euro, per quelli con due persone sale a 18mila, per famiglie di tre o quattro componenti il limite è di 21mila e 500 euro e per quelli dai cinque membri in poi di 25mila.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter