Condividi su facebook
Condividi su twitter
Lo stanziamento, destinato ad interventi di manutenzione straordinaria da affidare entro 17 mesi, in un decreto del MIUR che riserva a 23 plessi della Provincia 11,5 milioni; opere previste anche all'Ipsia (215 mila euro) e al Liceo Jacopone (160 mila)
istituto agrario todi

Ben 11,5 milioni di euro in arrivo per l’edilizia scolastica nella provincia di Perugia. E’ la somma complessiva disposta nel decreto di approvazione, da parte del Ministero dell’Istruzione, dei piani degli interventi per la manutenzione straordinaria degli edifici scolastici.
La parte del leone la fa l’Istituto Agrario Ciuffelli di Todi, al quale è stato assegnato 1 milione e 800 mila euro che permetterà di dare esecuzione alla messa in sicurezza e recupero dello sperone nord-est della Cittadella Agraria, con interventi che permetteranno anche l’ampliamento degli spazi a servizio dell’attività didattica e della vita convittuale e che potranno dare compiutezza alla riqualificazione dell’antico ex monastero di Montecristo, già oggetto negli ultimi anni di altri importanti cantieri su altre ale di un complesso che ha una superficie complessiva di oltre 4mila metri quadrati.
Altro finanziamento, per un importo di 215 mila euro, è stato accordato per il complesso dell’IPSIA Angelantoni, facente capo sempre alla dirigenza del Ciuffelli, mentre 160 mila euro vanno per la straordinaria manutenzione, sempre a Todi, della sede del Liceo Classico Jacopone.

I plessi beneficiari in tutta la Provincia di Perugia sono in totale 23, con i finanziamenti più consistenti riservati all’Istituto Capitini di Perugia (1 milione e 50 mila euro), al Cassata-Gattapone di Gubbio (1 milione di euro), al Liceo Scientifico convitto di Assisi (900 mila euro), al Salviani di Città di Castello (920 mila euro), al Casimiri di Gualdo Tadino e al Liceo Mariotti di Perugia (700 mila euro a testa),  all’IPC Pascal di Perugia (550 mila euro) e l’Istituto Scarpellini di Foligno (400 mila euro).
Per tutti gli altri edifici scolastici le somme vanno dai 200 ai 300 mila euro. Tra questi, nel comprensorio, risulta beneficiario anche l’IPSIA di Giano dell’Umbria (200 mila euro).

Il decreto, fresco di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, fissa dei termini di affidamento dei lavori tra gli 11 e i  17 mesi, a seconda del livello di progettazione degli interventi in essere al momento della pubblicazione del decreto. Pur non in presenza di un progetto definitivo o esecutivo, nel caso della Cittadella Agraria di Todi, destinataria del finanziamento più consistente della regione, si prospetta un iter veloce, in considerazione che la zona oggetto dell’intervento è stata attenzionata da tempo dall’Istituto e dalla Provincia, tanto da essere stata oggetto nei mesi scorsi anche di una specifica tesi di laurea finalizzata ad individuare l’unità strutturale che dovrà essere oggetto del futuro cantiere, il tutto con il coinvolgimento anche del Dipartimento di ingegneria civile dell’Università di Perugia e dell’ingegner Gianluca Fagotti dell’Ufficio speciale per la ricostruzione.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter