Condividi su facebook
Condividi su twitter
Si tratta di uno dei migliori risultati tra i comuni di maggiori dimensioni: Marsciano è al 66,6%, Massa Martana al 65,6%, Fratta Todina al 65,4%, Collazzone al 63,3%, Monte Castello al 68,3%, San Venanzo al 67,9%, tutti in linea con la media regionale
differenziata cassonetti

I dati si riferiscono al 2020, anno della pandemia, che potrebbe aver aiutato a differenziare meglio. La percentuale della raccolta differenziata è stata, a livello regionale, del 66,3%.
Sedici i Comuni hanno raggiunto o superato l’obiettivo del 72,3%. Non sono molti, rispetto al totale di 92, soprattutto se si considera che nel novero dei benemeriti non figurano le realtà più grandi, quali Perugia e Terni, che si attestano comunque in prossimità della soglia fissata, rispettivamente con il 71,5% e il 70,8%.
Todi è tra le città con più di 15mila abitanti a ben figurare, con il 73,9%, insieme a Narni e Bastia Umbra che si fermano al 72,3% e al 72,2%. Le percentuali degli altri comuni del comprensorio sono: Acquasparta 68,9; Avigliano Umbro 67,8; Baschi 65,8; Bettona 71,7; Collazzone 63,3; Fratta Todina 65,4; Giano dell’Umbria 69,3; Gualdo Cattaneo 60,2; Marsciano 66,6; Massa Martana 65,6; Monte Castello di Vibo 68,3; San Gemini 66,8; San Venanzo 67,9; Todi 73,9; Torgiano 72,3.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter