Condividi su facebook
Condividi su twitter
I Carabinieri di Todi hanno identificato due giovani di origine marocchina che avrebbero sottratto il portafogli contenente circa 300 euro
carabinieri caserma todi

I Carabinieri del Nucleo Operativo di Todi, a conclusione degli accertamenti effettuati hanno identificato due giovani di origine marocchina, residenti in area, di cui uno minorenne, resisi responsabili dell’ipotesi di reato di furto del portafogli ai danni di una persona anziana – quasi centenaria – umbra.
Per tale fatto i due sono stati deferiti in stato di libertà rispettivamente alla Procura della Repubblica di Spoleto e al Tribunale dei Minori di Perugia. L’episodio delittuoso è avvenuto nella tarda mattinata di martedì 8 giugno 2021 nel parco adiacente la chiesa della Consolazione dove il pensionato stava passeggiando. 

Ricevuta la segnalazione i militari dell’Aliquota Operativa sono subito intervenuti e poco dopo, grazie anche al supporto del sistema di videocamere di sicurezza, sono riusciti ad identificare i due presunti rei, rintracciati e condotti presso la Compagnia di Todi dove si è riuscito a ricostruire l’accaduto, che ora è al vaglio delle competenti Autorità giudiziarie.
Le investigazioni hanno anche consentito di recuperare il portafogli dell’anziano nel parco della Rocca, dove era stato gettato dopo che i due presunti rei avevano prelevato i soldi ammontanti a circa trecento euro e il bancomat. Al legittimo proprietario è stato riconsegnato il portafogli con all’interno solo alcuni documenti per quest’ultimo particolarmente importanti. 

L’iniziale scoramento del denunciante, nei giorni scorsi, ha lasciato il posto alla gioia allorquando i Carabinieri lo hanno chiamato per la riconsegna.  L’uomo, che era in compagnia di un proprio parente ha voluto festeggiare il particolare momento prendendo un caffè con i Carabinieri.  

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter