Condividi su facebook
Condividi su twitter
Sono stati realizzati due nuovi campi per il gioco del padel e ristrutturato uno dei due campi da tennis nell’area adiacente il campo sportivo di Massa
padel massa

Il Padel, lo sport di palla  di derivazione tennistica e molto in voga di questi tempi, arriva anche a Massa Martana. Il Comune di Massa, proprietario delle aree adiacenti il complesso sportivo calcistico e precisamente in Via Rolando Lanari, ha concesso a titolo gratuito tramite espletamento di Avviso Pubblico, le superfici adibite a campi da tennis e campo polivalente, con i relativi locali di servizio ed accessori.

L’associazione partecipante e risultata aggiudicataria, l’ASD Massa Martana Padel allo scopo ed a suo tempo costituitasi, per iniziativa di tre  storici amici e amanti del Padel, l’imprenditore massetano Sabatino Montecchiani, Presidente, i sangeminesi Emanuele Camiciola,Vice Presidente e Daniele Proietti, Segretario, in tempi record ha radicalmente bonificato e riqualificato la superficie. L’associazione ha realizzato su di essa una modernissima struttura con due campi regolamentari per il gioco del Padel, utilizzando l’area di uno dei due campi da tennis ed ha completamente ristrutturato l’altro che potrà tornare ad ospitare giocatori di tennis.

All’interno dell’area e per accordi intervenuti con l’associazione aggiudicataria, trovano posto una palestra denominata “Perfect Body Gym and Supplements A.S.D.” ed un bar che saranno gestiti da questa omonima Associazione locale. Con  la ristrutturazione degli  annessi e preesistenti spogliatoi, delle docce e dei servizi igienici si è così dato compimento ad un’opera di recupero di uno spazio pubblico improduttivo ed i cui segni di abbandono e disfacimento apparivano del tutto evidenti. 

Sabato 03 luglio 2021, alle ore 17.00, alla presenza delle autorità locali,  avrà luogo l’inaugurazione ufficiale.
Contatti: A.S.D. Massa Martana Padel, 351-7086225  – “Perfect Body” Gym and Supplements A.S.D., 348-0074697.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter