Condividi su facebook
Condividi su twitter
I progetti di riqualificazione del cimitero vecchio e di quello nuovo, prevedono investimenti per 1 milione di euro
cimitero

L’assessorato ai lavori pubblici del Comune di Todi ha completato il procedimento di gara per la progettazione di riqualificazione del Cimitero Vecchio Urbano e del Cimitero Nuovo Urbano, che prevede interventi di 1 milione di euro, con il fondo stanziato per la ricostruzione post-sisma.
“Siamo in attesa delle ultime verifiche e poi verrà dato inizio alla progettazione per la riqualificazione dei due Cimiteri Urbani, che da tempo richiedono interventi strutturali di manutenzione”. Ha informato l’Assessore ai LLPP Moreno Primieri il quale sottolinea “la soddisfazione per l’ennesima gara avviata e gestita dall’Assessorato in autonomia, per dare risposte concrete ad un problema molto sentito dai cittadini e da troppi anni trascurato”. 

La ripartizione delle risorse, prevede lavori dell’importo di 700.000 euro per il Cimitero Nuovo e di 300.000 euro per il Cimitero Vecchio. 
Per quanto riguarda quest’ultimo, sono programmati interventi sul “blocco loculi”, realizzato dall’Amministrazione Comunale alla fine del 1945/1960, che è interessato da un cedimento lungo il lato ovest della palazzina tanto che ha determinato anche delle fessurazioni sulla parte frontale dove insistono le pietre tombali dei defunti. Inoltre sarà ristrutturata la Chiesa, la sagrestia e l’ex abitazione del custode con rifacimento del manto di copertura con coppi, delle gronde, del consolidamento del solaio di copertura, della posa in opera di nuovi canali di gronda e pluviali per la regimentazione e l’allontanamento delle acque meteoriche. 

Nel Cimitero Nuovo sono previsti lavori di risanamento di tre blocchi loculi realizzati dall’Amministrazione Comunale tra gli anni 1950 – 1970 che presentano evidenti segni di “ammaloramento” dovuti alla vetustà, aggravati dagli eventi sismici del 2016. Ad oggi presentano ancora una puntellatura al fine di consentire l’accesso in sicurezza dei cittadini ai suddetti loculi. Si prevede pertanto l’esame accurato delle strutture esistenti e il conseguente consolidamento statico e il risanamento di tutte le strutture danneggiate per ricostituire l’originario stato dei luoghi, fissaggio delle pietre e opere di finitura (pulizia, sgrassatura e pitture). 

Inoltre, altro intervento importante sarà sulla parte del muro di cinta che presenta dissesti dopo una precisa diagnosi della problematica e una quantificazione delle possibili soluzioni (realizzazione di contrafforti o tiranti).
Infine, seguiranno lavori di ristrutturazione della Chiesa, e parte dell’ex abitazione del custode.
Per quanto riguarda la gestione della manutenzione ordinaria, si è conclusa la gara di appalto per l’affidamento ad un nuovo gestore e sono programmati lavori di pulizia integrale. 

Per quanto riguarda invece i cimiteri frazionali, di recente sono terminati i lavori sui cimiteri di Canonica-Pontecuti per un totale di 260.000 euro e di Casemasce dove sono stati realizzati nuovi loculi per 210.000 euro.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter