Condividi su facebook
Condividi su twitter
Cordoglio della Giunta Regionale. dell'Umbria per la morte dell’ex sindaco di Torgiano a cui si uniscono l’amministrazione comunale di Marsciano e la Senatrice Modena
nasini

A nome mio e di tutta la Giunta regionale dell’Umbria  le più sincere condoglianze alla famiglia Nasini per la scomparsa del caro Marcello”. E’ quanto esprime la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei. 

“Chiunque ha avuto la fortuna ed il piacere di conoscerlo – prosegue Tesei, ne ha colto le sue qualità professionali, la sensibilità, la profonda umanità. Se è indubbio che la sua morte crea un vuoto incolmabile in tutti noi, è altrettanto vero che Marcello ci lascia in eredità i suoi preziosi insegnamenti, il suo alto senso delle istituzioni. Ci stringiamo con grande affetto attorno a tutti i suoi cari”.

Il sindaco Francesca Mele, e tutta l’amministrazione comunale di Marsciano, esprime il proprio cordoglio per la scomparsa di Marcello Nasini, ex sindaco di Torgiano, città che ha amministrato per 10 anni. Nella sua attività politica ha portato, insieme a grandi doti umane, le tante competenze che ne hanno caratterizzato la vita professionale. 

Il suo impegno a favore della comunità si è espresso, anche dopo l’esperienza da sindaco, in tante attività e incarichi a livello regionale e nazionale che ha sempre saputo valorizzare grazie alla sua determinazione e al profondo senso delle istituzioni che ne ha accompagnato l’agire. 

Alle parole di cordoglio dell’amministrazione marscianese, si uniscono quelle della senatrice Fiammetta Modena: “Mi unisco al dolore della famiglia, la moglie Giuliana i figli Andrea e Roberto,  di Marcello Nasini. La sua scomparsa è un dolore di tutta la comunità per un uomo che ha guidato Torgiano per 10 anni con determinazione e intraprendenza, che ha dato un grande contributo alla vita politica umbra in momenti ben diversi e articolati rispetto a quelli di oggi. Ha segnato, con la sua opera di Sindaco, un pezzo di storia della nostra regione”.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter