Condividi su facebook
Condividi su twitter
Sottoscritta per il quinto anno consecutivo la Concertazione Integrativa Decentrata che prevede le progressioni orizzontali; il vice sindaco: "la precedente 'Amministrazione di sinistra fu costretta a procedere con atto unilaterale"
todi-comune2

È’ stata siglata questa settimana per il quinto anno consecutivo la Concertazione Integrativa Decentrata del Comune di Todi. In una nota del vice sindaco Adriano Ruspolini si sottolinea il risultato ottenuto dall’Amministrazione Comunale con la firma all’unanimità da parte di tutte le organizzazioni sindacali della Concertazione. “Il confronto con le organizzazioni sindacali, sempre improntato ad un rapporto di grande collaborazione, stima reciproca e volontà comune di lavorare per gli interessi dei lavoratori – scrive Ruspolini – si è concluso dopo appena due incontri preliminari con piena soddisfazione di tutti i partecipanti al tavolo di lavoro. In questo clima di grande collaborazione e cordialità  – ha dichiarato il vice sindaco voglio ringraziare anche a nome dell’Amministrazione, i rappresentanti sindacali delle RSU, nonché i rappresentanti regionali delle organizzazioni sindacali per aver permesso questo nuovo accordo con il loro responsabile comportamento”.
Ruspolini ringrazia ovviamente anche il Sindaco Ruggiano “per la ferrea volontà con la quale ha perseguito l’obiettivo dell’approvazione del bilancio in tempi record, elemento fondamentale per ogni futuro accordo”, ed Elena Baglioni, assessore al bilancio, che “con la sua qualificata opera, ha messo l’Amministrazione Comunale nelle migliori condizioni per presentarsi a questo importante impegno con un bilancio sano, elemento fondamentale per lo sviluppo degli accordi successivi”.
L’agreement prevede tra l’altro, anche per l’anno in corso (terzo anno consecutivo), la possibilità di progressioni orizzontali per circa 27 collaboratori. È importante ricordare, tiene a sottolineare Ruspolini,  che le progressioni orizzontali per i lavoratori del comune di Todi erano ferme al 2008  e che negli ultimi tre anni hanno invece interessato più di 65 lavoratori.
“Il risultato più sorprendente però è rappresentato dal fatto – conclude polemicamente il vice sindaco – che questa Amministrazione abbia siglato per cinque anni consecutivi, e all’unanimità, gli accordi sindacali in un clima di grande serenità e collaborazione, cosa che nei precedenti cinque anni di Amministrazione di sinistra non era mai avvenuta, tanto che l’Amministrazione fu costretta a procedere con atto unilaterale. La spiegazione – continua ancora Ruspolini – sta nel fatto che non è il colore dello schieramento politico a fare la differenza, quanto il buonsenso e l’onesta intellettuale delle persone coinvolte.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter