Condividi su facebook
Condividi su twitter
Gli eventi interesseranno Deruta il 26 agosto e Marsciano il 27 e 28 agosto, con la chiusura della manifestazione allo stadio comunale "Checcarini" con Francesco Renga
stadio deruta musica per i borghi

La macchina organizzativa di Musica per i borghi sta mettendo a punto gli ultimi dettagli in vista dei concerti che interesseranno Deruta il 26 e Marsciano il 27 e 28 agosto, secondo il Piano di sicurezza ed emergenza dell’evento, che specifica il programma dei servizi e l’assegnazione di postazioni e mansioni. “Un piano che non può prescindere da disposizioni ministeriali, decreti legge e conseguenti ordinanze comunali per la prevenzione del rischio sanitario da Covid-19 – ha spiegato Fosco Fiacchi, coordinatore della sicurezza di Musica per i borghi – e dalla collaborazione di tutti i soggetti coinvolti, dalle Forze dell’ordine alla Protezione civile, dai volontari al pubblico stesso, che dovrà attenersi ad alcune regole. Rispetto ad un piano di sicurezza redatto in periodo pre-covid è previsto un maggior numero di addetti alla sicurezza e procedure specifiche per regolare flussi e deflussi di persone o intervenire per isolare individui con sospetta positività a Covid”.

L’appuntamento con la diciannovesima edizione di Musica per i borghi è dunque fissato per giovedì 26 agosto alle 21.30 in piazza dei Consoli a Deruta, con l’evento inedito dedicato a Franco Battiato per proseguire poi, venerdì 27 agosto, con il concerto del ‘Joyful singing choir’ in centro storico a Marsciano, e approdare al gran finale con Francesco Renga, sabato 28 agosto allo stadio comunale ‘Alberto Checcarini’, per l’unica tappa umbra del suo tour estivo ‘Acoustic trio Estate 2021’, abbinato a una serata per dire no alla violenza sulle donne.

“La gestione della sicurezza – prosegue Fiacchi – è suddivisa nei settori ‘Security’, con steward e hostess posti all’ingresso e all’interno dell’area concerti, ‘Safety’ per il controllo delle vie di esodo, anche in caso di incendio o diversa emergenza, e ‘Presidio sanitario’, con personale infermieristico e volontario, oltre alla presenza di due ambulanze in loco. Sovrintenderà a tutto il coordinatore del Centro operativo comunale (Coc) Lorenzo Cioni”.

Per assistere ai concerti è necessario fornire il green pass e un documento d’identità all’entrata, indossare la mascherina per raggiungere il proprio posto e mantenere la distanza di almeno un metro dal proprio vicino. Valgono, poi, alcuni suggerimenti che abbiamo imparato ad adottare nel corso dell’emergenza sanitaria e cioè igienizzarsi spesso le mani e in caso di starnuti farli coprendosi con un fazzoletto o con il gomito flesso.

“I bagni saranno costantemente sanificati – ha precisato Fiacchi – e i flussi controllati per evitare ogni forma di assembramento. La raccomandazione è di rimanere al proprio posto durante l’esibizione degli artisti, purtroppo non ci si può riunire in gruppi per ballare o scatenarsi, ma lasciarsi trasportare dalla musica con la mente, quello sì. Infine, sarà garantita la distribuzione di dispositivi di protezione individuale al pubblico presente alle manifestazioni, qualora ne fosse sprovvisto.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter