Condividi su facebook
Condividi su twitter
Domenica 31 ottobre, una tappa del progetto, con una giornata alla scoperta delle bellezze del borgo accompagnati dalle iniziative per bambini
collazzone

A Collazzone è in programma per domenica 31 ottobre, una tappa de “L’Umbria delle due valli – crocevia di esperienze” il progetto di turismo integrato che coinvolge i territori di Torgiano, Bettona, Cannara e Collazzone attraverso la realizzazione di una rete territoriale di esperienze ed itinerari da percorrere a piedi ed in bicicletta, che puntano a valorizzare il ricco patrimonio di eccellenze ed attrattori artistici, culturali, enogastronomici, folkloristici, ambientali, paesaggistici, artigianali, dei borghi coinvolti.

Il territorio di Collazzone, attraversato dal fiume Tevere e dal Torrente Puglia, è di grande interesse ambientale: le colline, ricche di boschi di querce e di pini, ma anche di uliveti rendono l’ambiente salubre e ospitale. La vita di comunità a Collazzone è storia, ne è dimostrazione la cultura del forno collettivo, inteso come strumento di cottura, ma anche di condivisione e convivialità, ancora viva a Collazzone. Il vecchio forno di comunità, inserito in un’antica torre del camminamento medievale del paese, viene ancora usato, anche se con modalità diverse dal passato e non di rado per le vie del borgo si spande il profumo del pane appena cotto. Il borgo di Collazzone, di origine medievale, conserva le caratteristiche essenziali dell’architettura militare longobarda, con le sue mura, i terrapieni, i contrafforti, i torrioni ancora intatti, e le piccole e strette vie. Dalle mura del castello è possibile ammirare lo stupendo paesaggio della vallata del Tevere, da Perugia fino a Todi, rimanendo immersi nel caratteristico paesaggio collinare umbro, fatto di boschi e di terreni coltivati.

Nella giornata di domenica 31 ottobre sarà possibile percorrere un itinerario di trekking urbano tra l’antica cinta muraria e le emergenze culturali e paesaggistiche di Collazzone, grazie al supporto della “guida” virtuale della App https://app.comune.collazzone.pg.it/ .

Dalle 10.00 alle 19.00, il Frantoio “I Potti de Fratini”, recente struttura che colpisce per la cura dei dettagli e l’armonia dei colori, aprirà le proprie porte per una visita al frantoio in lavorazione con assaggio di olio e.v.o. appena franto nella sala degustazione che si affaccia sulla vallata.

Nel pomeriggio di domenica 31 ottobre a Collazzone, sono in programma una serie di iniziative dedicate ai più piccoli all’insegna della modernità e della tradizione: già dalle ore 15.00 i bambini potranno partecipare al laboratorio di “Zucche artistiche di Halloween“, la Piazza sarà animata dagli artisti di strada in maschera e dagli stand di trucco artistico a tema, ed al calar del sole i bambini saranno accompagnati per le case del Paese per il “Dolcetto o scherzetto”.

A fianco alle iniziative legate ad Halloween, grandi e bambini verranno coinvolti nei “Giochi di una volta“, dalle ore 17.00 infatti la piazza ospiterà una serie di competizioni di mosca cieca, Corsa con i sacchi, ruba bandiera, gare di tiro alla fune, il gioco delle belle statuine.

Durante la giornata di domenica 31 ottobre poi sarà possibile visitare, dalle ore 10.00 alle 19.00, la mostra espositiva “Graffiti Umbri. Scritture spontanee medievali e moderne lungo i sentieri del pellegrinaggio” allestita presso la Sala Consiliare del Comune e presso la Chiesetta della Madonna dell’Acquasanta che, fino al 15 dicembre 2021, permetterà di percorrere prima idealmente e poi di persona, gli itinerari pellegrini dell’Umbria, da Narni a Gubbio, da Perugia a Spoleto passando per tutti i borghi, alla ricerca di eremi, chiese ed edicole votive “segnati” dai graffiti, segni che evidenziano il passaggio, la volontà di lasciare una propria memoria, un atto comunicativo, che oggi si è deciso di studiare e mappare per dare vita ad un itinerario alla riscoperta di queste antiche iscrizioni (per maggiori informazioni www.graffitiumbri.it ).

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter